L'Inter esulta dopo la rete alla Sampdoria
L'Inter esulta dopo la rete alla Sampdoria

Milano, 17 febbraio 2019- Dopo la vittoria in Europa League contro il Rapid Vienna e la tempesta che ha travolto la squadra per il caso Mauro Icardi, l'Inter riesce a trovare la giusta reazione in campo con la bellissima vittoria di carattere contro la Sampdoria, avversario insidioso che avrebbe potuto far molto male ai nerazzurri.

Serie A live, le partite di oggi. Risultati e classifica

Con l'ex capitano in tribuna a causa di un infortunio che gli ha impedito di allenarsi assieme ai compagni negli ultimi giorni, Spalletti punta tutto su Lautaro Martinez, schierato come unico centravanti e in cui sono riposte tutte le speranze dei tifosi. Ed effettivamente l'argentino non tradisce le aspettative: nel primo tempo riesce a creare un paio di occasioni molto pericolose avvicinandosi di molto alla rete del vantaggio. 

L'Inter gioca bene e riesce a gestire gli attacchi della Sampdoria portati avanti dal solito Quagliarella e nella ripresa riesce finalmente a sbloccare il match grazie alla prima rete in questo campionato di D'Ambrosio, bravissimo a bucare la porta sguarnita di Audero sfruttando un assist di Perisic. Da qui la partita assume tutto un altro sapore: il vantaggio nerazzurro dura appena tre minuti a causa del neo entrato Gabbiadini che raccoglie una palla vagante all'interno dell'area di rigore e batte Handanovic quasi a sorpresa.

Passano altri due minuti e Nainggolan capovolge ancora una volta la situazione con un tiro potentissimo dalla distanza nato dagli sviluppo di un calcio d'angolo. Per il belga, tanto criticato nella prima parte della stagione, è una standing ovation assoluta da parte del pubblico di San Siro, vicino alla squadra anche in questo momento non proprio tranquillo. La vittoria restituisce, almeno per il momento, un po' di serenità ai nerazzurri che in settimana dovranno affrontare nuovamente tutte le questioni che ruotano attorno alla figura di Icardi: riusciranno a ricucire questa presunta rottura e blindare il terzo posto in campionato?

Il tabellino

Reti: 73' D'Ambrosio (I), 75' Gabbiadini (S), 78' Nainggolan (I).  
Inter: Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Dalbert; Gagliardini (59' Joao Mario), Brozovic; Politano (68' Candreva), Nainggolan (88' Vecino), Perisic; Lautaro.
A disp. Padelli, Ranocchia, Asamoah, Borja Valero, Cedric, Miranda. All. Luciano Spalletti.

Sampdoria: Audero, Bereszynski (80' Sala), Andersen, Tonelli, Murru; Praet, Ekdal (80' Viera), Linetty; Saponara (74' Gabbiadini); Quagliarella, Defrel. A disp.: Rafael, Belec, Vieira, Bahlouli, Colley, Sau, Ferrari. Allenatore: Marco Giampaolo.  
Arbitro: Doveri.

Note: ammoniti D'Ambrosio (I), Perisic (I), Linetty (S), Skriniar (I).

Arbitro: Doveri di Roma