Inter-Roma 1-1 (Lapresse)
Inter-Roma 1-1 (Lapresse)

Milano, 20 aprile 2019. I giallorossi ritrovano come avversario l’ex mai del tutto dimenticato Luciano Spalletti. Il match, molto combattuto si conclude con un pareggio che non danneggia nessuna delle due squadre ma che non consente alla Roma di fare un passo in avanti decisivo in zona Champions.

FORMAZIONI. Luciano Spalletti sceglie per la sua Inter un 4-2-3-1 con Handanovic in porta, D'Ambrosio, de Vrij, Skriniar e Asamoah sulla linea difensiva, Vecino, Borja Valero dietro Politano, Nainggolan e Perisic a supportare le incursioni di Lautaro. Mister Ranieri sceglie lo stesso modulo per i giallorossi che schierano Mirante tra i pali Florenzi, Fazio, Juan Jesus e Kolarov in difesa, la coppia Cristante e Nzonzi alle spalle di Under, Pellegrini e El Shaarawy dietro il più a avanzato Dzeko. 

PRIMO TEMPO. Le due squadre scendono in campo sapendo che questo sarà un match importante in vista del piazzamento Champions. A crederci di più, all’inizio, è l’Inter che con Perisic si mostra subito pericolosa e all’ottavo minuto prende un legno anche grazie al muro difensivo alzato da Florenzi. Nonostante l’approccio offensivo dei nerazzurri è la Roma a segnare la prima rete. Al 14esimo El Shaarawy si accentra dalla sinistra e sferra il suo destro nell'angolo lontano. Al 33esimo la Roma ha l’occasione per raddoppiare: Pellegrini serve El Shaarawy che è bravo a girarsi velocemente e centrare lo specchio della porta ma Handanovic respinge con i pugni. Sul finire del primo tempo l’Inter rialza la testa e al 42esimo Asamoah impensierisce Mirante con il suo sinistro deviato perà Fazio sull'esterno della rete. Solo un minuto dopo i nerazzurri ci riprovano, Politano centra Mirante con il suo sinistro, il portiere non trattiene ma Kolarov salva sul tap-in di Vecino. Le due squadre vanno negli spogliatoi con un risultato che non rispecchia pienamente quanto successo in campo. 

SECONDO TEMPO. Nel corso del primo tempo l’Inter si è dimostrata capace di gestire tutte le aree del campo ma ha esibito scarsa lucidità sotto porta. Non è così nella seconda metà della gara. Gli uomini di Spalletti riescono a raggiungere i giallorossi al 61esimo della gara quando Perisic raccoglie un assist involontario di D’Ambrosio che mira verso la porta, il centrocampista in tuffo batte sul tempo il portiere giallorosso. Dopo il pareggio interista le emozioni latitano, le due squadre hanno paura di scoprirsi perché sanno che una sconfitta peserebbe più di un pareggio in questa delicata fase del campionato. Gli allenatori provano a movimentare un po’ la gara introducendo le forze fresche di Joao Mario, Pellegrini e Keita ma il match non decolla. L’unica emozione arriva sul finire del secondo tempo quando Dzeko serve in profondità Kolarov che in area prova a battere Handanovic con il suo sinistro, il portiere però è attento e salva il risultato. Il big match di giornata si conclude con un pareggio che non giova a nessuna delle due squadre, ma è soprattutto la Roma ad aver fallito l’allungo in zona Champions. 

Inter-Roma, rivivi la diretta

Serie A, la classifica - Calendario e risultati