Romelu Lukaku
Romelu Lukaku

Milano, 1 novembre 2020 – E’ corsa contro il tempo per provare a riavere rinforzi in attacco per la sfida contro il Real Madrid in programma martedì. Antonio Conte e l’Inter hanno patito contro il Parma le assenze di Romelu Lukaku e Alexis Sanchez, ma probabilmente in Spagna solo uno dei due potrà recuperare per la panchina.

Lukaku out

Difficile, quasi impossibile il recupero di Romelu Lukaku per il match di Champions League, quasi decisivo, contro il Real Madrid. Il centrocampista belga non verrà rischiato, anche se la sfida è di quelle importanti. Troppo rischioso provare un recupero in extremis, anche perché ancora l’attaccante non ha lavorato con il gruppo e, tutt’al più, ci si potrà provare per la sfida di campionato contro l’Atalanta. Le difficoltà dell’attacco nerazzurro contro il Parma sono state evidenti senza il gigante buono belga, ma proprio perché la stagione è lunga e l’importanza di Lukaku imprescindibile, non avrebbe particolare senso per lo staff medico e tecnico rischiare una ricaduta e forzare i tempi. Lukaku tornerà quando i medici saranno sicuri della sua totale tenuta.

Sanchez ci prova

Chi invece ha più possibilità di recuperare è Alexis Sanchez. Il cileno è fuori per un problema muscolare da valutare attentamente, lo stesso Conte ha affermato prima del Parma di non volerlo rischiare oltremodo per evitare possibili ricadute, ma dopo oltre una settimana di stop, per Sanchez potrebbe esserci quantomeno la panchina martedì sera a Madrid. Sarebbe comunque una chiave non da poco a partita in corso per il tecnico nerazzurro che sabato sera ha dovuto fare affidamento su Pinamonti e Perisic adattato seconda punta. Da valutare Milan Skriniar, lo slovacco è rientrato in Italia ma bisognerà attendere l’esito dei tamponi per capire se potrà essere convocato

Leggi anche - Doppio Barrow, il Bologna batte il Cagliari 3-2