Arturo Vidal
Arturo Vidal

Milano, 13 agosto 2019 - Si riapre clamorosamente nelle ultime settimane di mercato la pista Arturo Vidal per l'Inter. Il mediano cileno, tra l'altro, non ha fatto nulla per smorzare le voci, anzi ha piazzato su Instagram un like galeotto ad un post che faceva riferimento proprio ad una possibile trattativa tra Barcellona e Inter per lui.

40 MILIONI - Da giorni si ripete un ritornello che può diventare veritiero: nel caso l'Inter riuscisse a cedere Mauro Icardi, andrebbe poi a reinvestire una cospicua cifra per un mediano. Qui è poi entrato in ballo Antonio Conte che avrebbe fatto il nome di Arturo Vidal, giocatore che lui ha già allenato a Torino e che incarna perfettamente, per caratteristiche, il tassello mancante della mediana nerazzurra. Per l'Inter questo è il momento dell'attesa, deve lavorare sotto traccia magari allacciando i primi rapporti con l'entourage di Vidal, che non disdegnerebbe un ritorno in Italia, poi aspettare che entrino soldi freschi dalla cessione di Mauro Icardi. L'ultimo passo è trattare con il Barcellona che sfoltirà a centrocampo ma valuta Vidal 40 milioni di euro. Non pochi anche a fronte di un incasso importante. Ma quel like galeotto fa sognare non poco i tifosi interisti, con Lukaku arrivato, Dzeko vicino e Vidal in orbita: sarebbe Inter da Scudetto.

CHIESA E IL 2020 - Ma c'è di più, perché l'Inter vuole ritornare a fare la voce grossa, soprattutto vuole dare fastidio alle Juve come ai vecchi tempi. Marotta ci ha preso gusto e dopo aver soffiato Lukaku ai rivali, medita un altro grande scippo per l'estate 2020. Se Federico Chiesa facesse un'altra stagione in viola, tra un anno l'Inter busserebbe con vigore alla porta di Commisso cercando di soffiare ai bianconeri uno dei più importanti talenti italiani. La Juve in queste settimane ha lavorato con l'entourage del calciatore cercando di fare pressione su Commisso, il quale invece non ha mollato. Il neo presidente viola non poteva presentarsi ai suoi tifosi con la cessione immediata del miglior giocatore, ma tra un anno la situazione potrebbe cambiare. E in quel caso Commisso potrebbe indirizzare Chiesa verso l'Inter, con cui i rapporti sono buoni, piuttosto che verso la Juve. Dall'altro lato il giocatore potrà valutare se i nerazzurri saranno ritornati in pianta stabile in lotta per lo Scudetto, e a quel punto la presenza di un moltiplicatore come Conte potrebbe fare la differenza. La sfida tra Juve e Inter è solo all'inizio.