Zhang Jindong, chairman di Suning
Zhang Jindong, chairman di Suning

Milano, 27 gennaio 2021 – Archiviato l’importante successo nel derby di Coppa Italia contro il Milan, con la perla di Eriksen a decidere la sfida in pieno recupero, l’Inter si rituffa sull’attualità gestionale e societaria, con il 16 febbraio che rappresenta la scadenza per il pagamento degli stipendi arretrati e una trattativa per la cessione a Bc Partners che sta per entrare nel vivo.

Stipendi il 16 febbraio

C’è una prima deadline che l’Inter dovrà superare, è quella del 16 febbraio per il pagamento degli stipendi arretrati. Basilare non mancare l’appuntamento per non avere sanzioni anche in termini di punti, ma il club garantisce solidità: gli impegni verranno ottemperati. Non dovrebbero esserci problemi sugli ingaggi di luglio e agosto, mentre sulle altre mensilità non è da escludere un ulteriore accordo con i tesserati. Questo eviterebbe sanzioni dato che la Figc ha cercato di venire incontro alle esigenze dei club a causa della grave crisi economica dovuta alla pandemia globale. E’ un problema, questo, che coinvolge altre società, per questo la federazione ha concesso una deroga sulle tempistiche e ha lasciato campo libero ad eventuali accordi tra le società e i tesserati.

Bc Partners, si avvicina l’offerta

 

Sul fronte societario si fa sempre più calda la pista che porta alla cessione di una parte delle quote a Bc Partners. Il fondo di investimento sta completando l’analisi dei conti, dall’altro lato Suning sta subendo in maniera pesante gli effetti della crisi, soprattutto dal lato sportivo. Lo Jiangsu vive una difficoltà interna con gli stranieri e l’allenatore che non si sono presentati al primo giorno di ritiro per via dei mancati pagamenti: la squadra è campione in carica in Cina. Questo però non dovrebbe ripercuotersi sul pagamento degli emolumenti in casa nerazzurra, ma resta la porta aperta verso la cessione societaria. Bc Partners ha deciso di farsi affiancare da una società britannica di consulenza, cioè Tifosy Ltd, dove è presente anche l’ex Juve Gianluca Vialli. Si naviga veloce verso quella che sarà la prima offerta, da capire se per la quota di maggioranza di Suning o per quella di minoranza di Lion Rock. C’è poi da capire la valutazione che farà Suning del 100% di Fc Internazionale, si parlava tempo fa di 1 miliardo di euro ma si potrebbe scendere a 800 milioni. A febbraio è attesa una prima offerta e, nel caso Bc Partners subentrasse, non sarebbero affatto esclusi cambiamenti dirigenziali, anche nelle alte sfere.

Leggi anche - Inter, Bc Partners studia i conti: a febbraio la prima offerta