Antonio Conte
Antonio Conte

Milano, 8 luglio 2020 – I tifosi interisti si aspettano un segnale domani dal match contro l’ostico Verona. Al Bentegodi parte la caccia dell’Inter verso una Lazio in difficoltà, mentre dalle spalle si fa sempre più incombente la rimonta dell’Atalanta. Dopo le critiche al termine del match perso contro il Bologna, il tecnico Antonio Conte ha voluto mandare un messaggio di fiducia a tutta la squadra nella conferenza pre-partita.

OCCHIO AL VERONA – Domani di fronte ci sarà il Verona di Juric, squadra temibile e che gioca a ritmi altissimi. Il pensiero di Conte: “E’ meglio giocare subito – ha affermato – Un po’ di amarezza rimane ma ti devi immediatamente concentrare sul prossimo impegno che ci vedrà affrontare una buonissima squadra. Dovremo fare attenzione, ma conosciamo nei minimi dettagli l’avversario”. Si gioca ogni 72 ore, ma Conte si fida dei suoi: “E’ un problema per tutti, poi le temperature sono alte e qualcosa a livello di infortuni si paga sempre. Io mi fido dei ragazzi e so che c’è la possibilità di dare spazio a tutti, chi gioca mi ripaga come prestazione, attitudine e voglia”.

BUONI DATI – Conte poi si è appellato ai dati statistici sulla sua Inter, squadra con più possesso palla e palloni giocati nell’area avversaria. Il tecnico però si concentra anche sui risultati che in certi casi sono mancati: “I nostri dati di pericolosità sono tra i migliori del campionato, quindi significa che la squadra sta facendo bene, ma i numeri contano il giusto quando non ci sono i risultati. La prestazione deve coincidere con un risultato positivo”. Un altro dato positivo è rappresentato dai tanti punti in trasferta fatti dall’Inter: “E’ la mentalità che cerchiamo di inculcare, cioè di non pensare al fatto che si giochi in trasferta o in casa, vogliamo proporre gioco indipendentemente dal luogo”. Verona ostico, anche all’andata fu partita dura: “Sappiamo quello che ci aspetta, andammo sotto di un gol e poi vincemmo con Barella. Loro sono una buonissima squadra ma noi vogliamo un risultato positivo”.