10 gen 2022

Inter, la testa conta: nerazzurri primi in Europa per gol aerei

Tredici reti di testa in Serie A per la squadra di Inzaghi, nessuno in Europa ha fatto meglio. Darmian a quota 250 partite nei maggiori campionati d’Europa

manuel minguzzi
Sport
Milan Skriniar
Milan Skriniar

Milano, 10 gennaio 2022 – La testa nel calcio conta, forse più di ogni altra cosa. Si parla di mentalità, ovviamente, ma anche di stacchi aerei. E su questo punto l’Inter appare imbattibile. La vetta della classifica nerazzurra in Serie A coincide con la vetta della classifica in Europa nei gol di testa. La squadra di Simone Inzaghi è la migliore nei maggiori cinque campionati continentali.

Tredici gol

La rete di Milan Skriniar nel secondo tempo di Inter-Lazio, tra l’altro decisiva per i tre punti in classifica, è la tredicesima dell’Inter di testa. Nessuna squadra in Europa, nei migliori cinque campionati, è riuscita a tanto. Insomma, per vie aeree i nerazzurri non hanno argini e le flotte piombano sugli avversari a suon di gol. Non solo, ieri sera la partita è stata decisa dai difensori, con lo splendido gol di Bastoni dal limite per il momentaneo uno a zero e, come detto, la zuccata di Skriniar su assist dello stesso Bastoni. Sommando tutto fanno otto vittorie in fila e primato in solitaria nonostante ci sia da recuperare, forse il 23 febbraio, il match con il Bologna. Nella gara di ieri anche tre importanti record per i tre giocatori nerazzurri: Roberto Gagliardini ha disputato la sua 150ª partita con l'Inter in tutte le competizioni, Matteo Darmian ha giocato la sua 250ª partita nei maggiori cinque campionati europei e Nicolò Barella è sceso in campo per la centesima volta da titolare con la maglia nerazzurra.

Brozovic rinnova

 

Gennaio dovrebbe essere anche il mese del rinnovo di Brozovic. Le trattative proseguono da mesi ma, passata la settimana della Supercoppa, si gioca mercoledì contro la Juve, dovrebbe anche arrivare la fumata bianca. La base è quella di 6.5 milioni l’anno più bonus, con la firma che si è avvicinata sensibilmente dopo le vacanze. Si lavora sui dettagli, ma c’è la volontà di entrambe le parti di arrivare a una conclusione positiva. Nelle prossime settimana è previsto un annuncio ufficiale.

Leggi anche - Chiesa, stagione finita: lesione al crociato

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?