Simone Inzaghi
Simone Inzaghi

Milano, 23 dicembre 2021 - Simone Inzaghi si è tolto qualche sassolino dalle scarpe 'ci dicono che siamo una corazzata, ma a inizio stagione le opinioni erano diverse', e la sua Inter ora comanda la Serie A con 4 punti di vantaggio sul Milan e avendo incamerato 5 punti in più rispetto all'anno scorso. La forte risalita nerazzurra è poggiata su fondamenta solide, fatte di attacco prolifico e difesa impenetrabile: i dati parlano chiaro.

Sette vittorie in fila, sei clean sheets

Ruolino di marcia impressionante per l'Inter. Il successo sul Torino porta a sette le vittorie in fila della squadra di Inzaghi che nell'ordine ha sconfitto Napoli, Venezia, Spezia, Roma, Cagliari, Salernitana e appunto Torino. Il filotto porta la firma dell'attacco, perché la squadra nerazzurra ha già segnato 49 gol, primato in Serie A, e solo l'Atalanta negli ultimi 60 anni aveva fatto meglio. Nell'anno solare, inoltre, l'Inter ha siglato 104 gol e solo il Milan nel 1950 e il Toro nel 1948 hanno superato questa quota. Da quasi un anno i nerazzurri segnano almeno un gol a partita, l'ultima partita senza reti all'attivo è lo 0-0 di Udine del 23 gennaio: da lì in avanti 38 partite con gol. Non solo attacco, ma anche difesa. In queste sette vittorie di fila ci sono 6 clean sheets, con l'ultimo gol subito dall'Inter che risale al 3-2 contro il Napoli: sono 552' minuti di imbattibilità per Samir Handanovic. Impressionante il dato delle ultime sei partite giocate dall'Inter con 17 gol fatti 0 subiti. Attacco e difesa valgono dunque il primato con margine. Ora le feste di Natale, poi il Bologna la Befana con vista già sulla Supercoppa contro la Juventus.

Leggi anche - Premier, rinviate due partite del Boxing Day per Covid