20 dic 2021

Inter, il mercato in entrata dipende dalle uscite: Vecino-Genoa apre a Nandez?

I nerazzurri lavorano all'uruguaiano, ormai in rotta con il Cagliari, ma deve uscire Vecino cercato dal Genoa

manuel minguzzi
Sport
Nahitan Nandez
Nahitan Nandez

Milano, 20 dicembre 2021 - Potrebbe riaprirsi a gennaio la pista Nahitan Nandez per l'Inter. L'uruguaiano vive una situazione difficile a Cagliari, voleva andare via a giugno ma è rimasto, ora la squadra lotta per la salvezza e dopo la sconfitta con l'Udinese ci sono state le dure parole di Capozucca dirette a qualche giocatore. Scarso impegno. Insomma, c'è terreno fertile per il colpo ma l'Inter farà mercato solo contando sulle eventuali uscite.

Vecino-Genoa?


Se da un lato Alexis Sanchez è tornato prepotentemente nelle rotazioni, due mesi fa sembrava sicura la sua uscita a gennaio, chi è rimasto ai margini è Matias Vecino. Il mediano, perno dell'Inter di Spalletti, è stato poco utilizzato sia da Conte che da Inzaghi e già qualche settimana fa aveva esternato in patria l'idea di poter andare altrove per giocare con maggiore continuità. Sembra preclusa la pista Napoli, l'Inter non vuole rinforzare una diretta concorrente, motivo per cui o si guarderà all'estero oppure a qualche nobile caduta in disgrazia. Una possibile pista sarebbe quella del Genoa di Shevchenko, a caccia di rinforzi per la salvezza. Ecco allora che a fronte dell'uscita di Vecino l'Inter potrebbe guardare al mercato in entrata e quindi a Nandez, anche se la formula di cessione che pretende Giulini non è esattamente l'ideale per il bilancio nerazzurro. Inoltre, la mediana nerazzurra è decisamente coperta e inserire un giocatore di peso come Nandez, senza un adeguato minutaggio, potrebbe comportare qualche problema in più per Inzaghi che ha trovato una dimensione coerente per la rosa dell'Inter tra titolari e riserve e con un Sensi che da qualche tempo è rientrato a disposizione. Ma Nandez piace alla dirigenza e resta un obiettivo o per gennaio o per giugno 2022.

Leggi anche - Salernitana, ore decisive

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?