Milano, 13 febbraio 2018 – Non la passerà liscia Marcelo Brozovic dopo Inter-Bologna. Il croato, sostituito nel secondo tempo della sfida di domenica, ha reagito ai fischi del pubblico con un applauso stizzito. La scena, carpita dalle telecamere, non è passata inosservata alla dirigenza nerazzurra che farà scattare il regolamento comportamentale interno. Prevista dunque una sanzione per Brozovic dopo l’accaduto, che ora dovrà anche ricucire il rapporto con i tifosi. Le sue prestazioni non sono piaciute al pubblico che lo sta criticando, a volte anche in maniera aspra, ma la società nerazzurra pretende massimo rispetto nei confronti dei tifosi dai suoi tesserati. Ecco allora che Brozovic pagherà una multa per il suo gesto di reazione. Oltre a tutto questo, ci sono anche le prestazioni del croato, lontane da quelle migliori di inizio anno quando segnò anche diversi gol importanti. Spalletti ha provato in tutti i modi a rigenerarlo e dargli fiducia, ma al momento non c’è traccia del miglior Brozovic con la maglia dell’Inter. Diventa normale, dunque, finire nel mirino della critica.

DA VALUTARE MIRANDA – In vista della trasferta di Genova contro il grifone, Spalletti dovrà fare i conti con l’infermeria. Con Brozovic non più riproponibile, il tecnico di Certaldo potrebbe lanciare dal primo minuto Rafinha, ma al tempo stesso valutare gli arruolabili. Miranda ha patito un problema muscolare che quasi certamente lo lascerà fuori da Marassi, mentre tutti gli altri potrebbero invece recuperare. Lisandro Lopez è ok dopo il pestone di Masina, ed era quello che meno preoccupava, mentre Perisic e Icardi verranno valutati in settimana. Il croato ha finito la gara di Bologna con un braccio solo per via di un problema alla spalla, ma conta di recuperare. L’argentino deve invece riprendersi da un fastidioso guaio muscolare che lo ha tenuto fuori contro Crotone e Bologna. C’è ottimismo per il suo recupero nella delicata gara di Marassi contro una delle formazioni più in forma del campionato.