Joaquin Correa
Joaquin Correa

Milano, 19 novembre 2021 – Si avvicina il ritorno della Serie A dopo la sosta per le nazionali e per l’Inter ci sarà il big match Scudetto contro il Napoli dell’ex Spalletti. San Siro gremito per il ritorno dell’allenatore che riportò in Champions i nerazzurri e che ora è primo in classifica. Problemi di formazione per Simone Inzaghi che non ha ricevuto buone notizie dalle nazionali e dovrà fare di necessità virtù in questa porzione di calendario, che tra l’altro avvicina anche i match decisivi per il passaggio del turno in Champions League.

Bastoni c’è, davanti Lautaro-Correa?


Due i problemi principali per Simone Inzaghi verso l’affascinante sfida contro il Napoli. Sarà sicuramente assente Stefan De Vrij, per lui stop di 10-15 giorni, e il tecnico dovrà sostituirlo scegliendo una di queste due opzioni: promuovere Ranocchia lasciando Bastoni a sinistra, oppure accentrando l’azzurro per inserire Dimarco braccetto. La prima opzione appare quella più accreditata, anche perché Bastoni ha recuperato e sarà disponibile. A oggi la soluzione più probabile è Skriniar-Ranocchia-Bastoni. Altro intoppo davanti. Dzeko è in gruppo ma non è al meglio, motivo per cui la scelta di Inzaghi potrebbe ricadere sulla coppia argentina composta da Lautaro Martinez e Joaquin Correa. Tra l’altro in avanti anche Sanchez è fuori per un problema muscolare e le rotazioni si sono accorciate.

 

Capozucca su Nandez: “Non lo svendiamo”

 


C’è poi il capitolo mercato. L’Inter dovrà fare i conti a gennaio con una possibile uscita di Matias Vecino e l’indiziato principale per la sostituzione è Nahitan Nandez, ma da Cagliari, per voce del dirigente Stefano Capozucca, arrivano parole chiare, quasi di chiusura: “Sulla verità di queste voci c’è sempre poco – il suo commento a Radiolina - C’è un procuratore molto attivo sui giornali, ma non ci sono offerte. Per noi Nandez è un giocatore importante che dà l’anima per il Cagliari. Abbiamo fatto un investimento importante e ora non vedo perché lo si debba regalare a una squadra di prima fascia in prestito”.

Leggi anche - Juve, nessuna lesione per Dybala, ma è in dubbio