Victor Moses
Victor Moses

Milano, 5 ottobre 2020 – Ultimo giorno di calciomercato che può riservare qualche sorpresa in casa Inter. Antonio Conte, dopo Darmian, aveva chiesto ancora un rinforzo sulle fasce ma l’obiettivo principale, cioè Marcos Alonso, non è stato possibile prenderlo. Il Chelsea non ha accettato un trasferimento temporaneo e allora Marotta ha virato verso un ritorno di fiamma per Victor Moses, che già conosce bene le richieste del tecnico e la sua filosofia di gioco.

L’Inter proverà dunque un colpo last minute per dare maggior ampiezza alla rosa sugli esterni, ruolo molto dispendioso nello schema tattico di Conte che chiede sacrificio e spinta ai quinti di centrocampo. Il tecnico ha provato a sondare il terreno per Marcos Alonso, ma la richiesta economica del Chelsea non poteva essere soddisfatta dall’Inter che dunque ha richiesto nuovamente in prestito Moses che ha vestito la maglia nerazzurra da gennaio fino ad agosto. Potrebbe essere lui l’ultimo colpo in entrata, ovviamente a costi ridotti.

In uscita invece ci sono diversi giocatori. In primo luogo Joao Mario, corteggiato dallo Sporting Lisbona e dal Torino. Il portoghese avrebbe scelto il ritorno in patria ai colori granata e l’Inter lavora per un prestito più che altro dettato dall’esigenza di non tenere a Milano un giocatore scontento. Economicamente non ci saranno grandi entrate per l’Inter che, anzi, dovrà contribuire al pagamento dell’ingaggio del portoghese (quasi 3 milioni di euro). Ultime curve decisive anche sotto questo profilo. Non c’è invece accordo tra Cagliari e Inter per Radja Nainggolan. I sardi, dopo Godin, vorrebbero piazzare un altro colpo con l’amica Inter ma la dirigenza nerazzurra continua a chiedere circa 10 milioni di euro per la cessione definitiva, cifra che il Cagliari non è disposto a pagare. Manca poco tempo al gong. Dovrebbe invece uscire Kwadwo Asamoah. Il ghanese è ai margini del progetto nerazzurro e lo vuole la Sampdoria di Ranieri: possibile una risoluzione contrattuale per consentire ad Asamoah di firmare il biennale proposto dai blucerchiati.