Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
18 apr 2022

Milan, Pioli: "Contro l'Inter sarà difficile. Da valutare Calabria e Romagnoli"

Il tecnico rossonero ha parlato alla vigilia del ritorno della semifinale di Coppa Italia

18 apr 2022
matteo airoldi
Sport
Pioli (ANSA)
Stefano Pioli, tecnico del Milan (Ansa)
Pioli (ANSA)
Stefano Pioli, tecnico del Milan (Ansa)

Milano, 18 aprile 2022 – Impegnate in un serrato testa a testa scudetto, Milan e Inter torneranno a sfidarsi domani sera alle 21. In palio c’è il pass per la finale di Coppa Italia. Un traguardo che i rossoneri vogliono assolutamente raggiungere, ma prima dovranno superare lo scoglio nerazzurro: “Sarà una partita difficile - ha spiegato Stefano Pioli -  come tutte quelle contro l’Inter. Dovremo essere bravi a leggerla bene e capire bene in che momenti accelerare e fermare di più il gioco. Saranno i dettagli a fare la differenza”. Importante sarà puntare sul gruppo: “Noi puntiamo tanto sul gioco di squadra perché ti dà più chance di vincere. Ieri abbiamo pranzato tutti assieme e con le nostre famiglie. E’ stato bello e positivo ma conta di più il match di domani”. Pioli ha poi ribadito che la pressione non è un problema per i rossoneri: “Per lottare fino alla fine bisogna vincere ogni partita. La squadra è concentrata e motivata. La nostra fiamma è sempre accesa ma anche sotto controllo”. Non sarà un condizionamento neppure il fatto di potersi “accontentare di un pareggio con gol per passare il turno: “Non abbiamo mai cambiato atteggiamento contro l’Inter che anche domani ci costringerà a correre molto. Noi abbiamo la nostra strategia e dovremo avere qualità in fase di possesso e non possesso”.

La difesa, le assenze e il cambio di proprietà

Sicuramente i rossoneri potranno puntare su una difesa che ha portato a ben sei gare di fila a reti inviolate e che può fare la differenza: “E’ un aspetto importante non subire gol. Dovremo continuare così, con lo stesso atteggiamento, anche domani sera. Sono anche un po’ sorpreso perché con il nostro gioco attacchiamo e ci esponiamo a qualche rischio”. I rossoneri domani, potrebbero però dover fare i conti con l’emergenza proprio nel reparto arretrato: “Oggi valuteremo la condizione di Romagnoli e Calabria che ieri ha avuto qualche problema ma dovrebbe allenarsi. Gabbia ha avuto un piccolo affaticamento ma sta bene, mentre Romagnoli non ha ancora potuto allenarsi con i compagni”. Infine, un accenno sul possibile cambio di proprietà che non è affatto motivo di distrazione della squadra: “Non ne abbiamo parlato. Il club sta al nostro fianco e sappiamo di avere un presente solido e un futuro ancora migliore”

Leggi anche - Milan-Genoa 2-0: Leao e Messias rilanciano la corsa dei rossoneri

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?