Gioia Milan nel derby
Gioia Milan nel derby

Milano, 17 ottobre 2020 - Grande spettacolo in Serie A. Dopo la sontuosa vittoria del Napoli sull'Atalanta nel primo anticipo della quarta giornata, il Milan si è preso il derby della Madonnina per due reti a uno - doppio Ibra - issandosi a punteggio pieno in testa alla classifica. Per l'Inter ha accorciato Lukaku, che poi ha avuto un paio di chance nel finale.

Primo tempo

Nessuna sorpresa per Conte che schiera Vidal dal primo minuto, Barella in versione trequartista. Milan con il classico 4-2-3-1 con Leao largo a sinistra con il ritorno di Ibrahimovic. Proprio lo svedese è subito grande protagonista del derby, all'11' viene innescato da Calhanoglu, finta e controfinta su cui cade Kolarov: scivolata e rigore. Dal dischetto Ibra si fa murare da Handanovic ma sfrutta la ribattuta per insaccare il vantaggio. Milan sugli scudi, al 16' il raddoppio: ripartenza imbastita da Calhanoglu che apre per Leao, splendida palla sul secondo palo per Ibra, 2-0. Milan stellare. Nella seconda parte di tempo si sveglia l'Inter, al 29', Hakimi apre per Kolarov che si sgancia in avanti, palla a Perisic per il cross basso che trova la puntualità di Lukaku, 2-1. Meglio i nerazzurri nel finale di frazione, al 32' Kjaer sventa una situazione pericolosa sulla linea e al 47' Lukaku, tutto solo, svetta di testa da corner ma manda di pochissimo a lato.

Ripresa

Secondo tempo più brutto e con squadre più stanche, l'Inter prova a fare la partita ma si scopre in contropiede: destro di Leao a lato al 57. Poco dopo occasionissima Inter, Vidal pesca Hakimi splendidamente sul secondo palo, colpo di testa troppo angolato e a lato di poco. Girandola di cambi, dentro Castillejo e Krunic da una parte, Eriksen e Sanchez dall'altro. L'Inter si lamenta dell'arbitro attorno al 70', Kessie, già ammonito, rifila un pestone a Lautaro al limite dell'area, Dimarco non vede. Al 72' proprio Krunic non chiude i conti e qualche giro di lancetta dopo c'è l'episodio da moviola in area Milan. Un rimpallo favorisce Lukaku che viene atterrato da Donnarumma, per Dimarco è rigore ma il var punisce una posizione di offside del belga su tocco di Eriksen. Milan salvo. Finale però da brividi, al 93' uno due Lautaro-Lukaku, ma l'esterno sinistro del belga in estirata è fuori di poco. Al 95' ultima mischia da fallo laterale, Sanchez trova di sponda Lukaku che prova il tacco ma c'è Donnarumma piazzato. Vince il Milan che va in testa alla classifica a punteggio pieno. Ora le coppe europee.

Leggi anche - Covid, quanti positivi ci sono nelle squadre