Radja Nainggolan
Radja Nainggolan

Bologna, 20 marzo 2020 – Non solo acquisti, ma anche cessioni di giocatori che non rientrano più nei piani. L’Inter valuta di incassare un importante tesoretto dalla cessione di due illustri giocatori che in questo momento non sono focali nel progetto di Antonio Conte. Si parla di una cifra di circa 40 milioni di euro che potrebbe derivare dall’uscita di scena di Radja Nainggolan e Ivan Perisic.

Il Cagliari ci prova

La scorsa estate Radja Nainggolan si è messo a disposizione dell’Inter, ma Antonio Conte ha deciso che lui non rientrava nei piani: cessione in prestito secco al Cagliari. Il belga è tornato a casa, anche per via di una difficile situazione familiare, e nel girone di andata si è reso protagonista di un ottimo rendimento prima che la squadra di Maran andasse in crisi. Per lui 21 partite 5 gol, al cospetto delle 29 giocate l’anno scorso con l’Inter condite da 6 marcature. I nerazzurri, con Spalletti al timone in panchina, fecero uno sforzo importante per prenderlo spendendo 38 milioni di euro, ma a distanza di circa un anno il suo valore è quasi dimezzato. Il Cagliari vorrebbe confermarlo e dovrà partire una nuova trattativa con l’Inter: servirebbero circa 20 milioni di euro. Difficile ma non impossibile.

Perisic e il Bayern

Ma c’è un’altra cessione che potrebbe portare in dote un buon gruzzoletto. Ivan Perisic è stato colonna portante dell’Inter per quattro stagioni, dal 2015 al 2019 il croato ha giocato 141 partite segnando 37 gol. Un buon rendimento, ma il nuovo corso ha portato a decisioni nette anche in uscita e Perisic è stato considerato tra i ‘sacrificabili’. Al Bayern non ha fatto sfracelli in questa stagione, sono 15 partite e 4 gol segnati, ma la sua conferma in Baviera potrebbe comunque arrivare. La formula con cui I’Inter lo ha ceduto è un prestito con diritto di riscatto a 20 milioni di euro. La cifra è simile a quella con cui i nerazzurri lo prelevarono dal Wolfsburg (19 milioni) e sicuramente il Bayern cercherà di rivederla, ma c’è uno spiraglio per trattare. Attorno ai 15-17 milioni di euro i bavaresi potrebbero accettare un acquisto a titolo definitivo, mentre l’Inter non si opporrebbe potendo poi reinvestire sul mercato la cifra derivante dalla doppia cessione.