Beppe Marotta
Beppe Marotta

Milano, 13 dicembre 2018 – Il Marotta day è compiuto. L’ex dirigente della Juventus è ufficialmente il nuovo amministratore delegato della parte sportiva dell’Inter. Oggi il Cda del club si è riunito per la nuova nomina dirigenziale, un percorso tracciato da tempo e oggi reso ufficiale da comunicati e prime parole di Marotta da dipendente nerazzurro.

RESPONSABILE AREA TECNICA – Di fatto, tutta l’area tecnica interista oggi farà capo a Beppe Marotta, come specificatamente annunciato dai comunicati del club. "FC Internazionale Milano annuncia oggi la nomina di Giuseppe Marotta ad Amministratore Delegato Sport – recita la nota - L’esperto dirigente assumerà la carica sin da subito e sarà responsabile dell’intera area sportiva del Club. FC Internazionale Milano adotterà un modello societario con doppio amministratore delegato, in cui Giuseppe Marotta lavorerà a fianco di Alessandro Antonello, che assumerà la carica di Amministratore Delegato Corporate, responsabile di tutte le attività aziendali”. Poteri di firma per entrambi pur restando la divisione dei ruoli.

ORGOGLIOSO DI ESSERE QUA – A stretto giro di posta le prime, tanto attese, parole di Beppe Marotta: “Per prima cosa ringrazio l’Inter e Suning per fiducia che mi è stata concessa – ha ammesso – Il progetto di Steven Zhang è molto ambizioso e lavoreremo tutti insieme per riportare l’Inter a vincere. Da parte mia non ho esitato un attimo quando si è presentata questa opportunità. Sono orgoglioso di questo ruolo”. Ancora Marotta, carico per la nuova avventura: "Inizio questo percorso con le stesse caratteristiche con cui ho vissuto le precedenti esperienze – ha proseguito a Inter Tv – Nutro passione e determinazione, unite alla grande voglia di riportare in alto l’Inter. Ho incontrato la proprietà e subito ho capito la voglia di regalare a tutti i tifosi interisti grandi successi”.

RIPARTIRE CON L’UDINESE – C’è però l’attualità, che parla di una Inter fuori dalla Champions e obbligata a rilanciarsi in campionato dopo la sconfitta con la Juventus. Il pensiero di Marotta: "Ci sono ancora tanti punti a disposizione e tanti traguardi raggiungibili – ha affermato – L’Inter deve avere un ruolo apicale nel calcio europeo, il brand è fortissimo e la storia è fatta di tanti trofei e tanti grandi campioni. Da parte nostra è necessario ripartire già sabato contro l’Udinese".

Wanda Nara piange a dirotto dopo l'eliminazione dell'Inter dalla Champions