Antonio Conte
Antonio Conte

Singapore, 20 luglio 2019 - Inizia con una sconfitta l'International Champions Cup per l'Inter. I nerazzurri sono stati battuti per una rete a zero dal Manchester United (Greenwood al 76'). Primi minuti per Barella, ma in generale la squadra è ancora carente in avanti per via delle assenze, con Perisic che nella ripresa è stato utilizzato sostanzialmente da seconda punta. Nerazzurri anche appesantiti dai carichi di lavoro. Conte dal primo minuto ha schierato D'Ambrosio, De Vrij e Skriniar davanti ad Handanovic, centrocampo con Candreva, Gagliardini, Brozovic, Sensi e Dalbert, attacco con Esposito e Longo.

DECIDE GREENWOOD - L'Inter di Conte prova a continuare sul solco visto contro il Lugano, ma di fronte c'è un avversario con più qualità e che infatti crea due palle gol con Rashford nel primo tempo con due conclusioni dalla distanza che spaventano Handanovic. L'Inter mostra fatica ad uscire dalla difesa, perdendo diversi palloni sanguinosi che lo United non sfrutta. Al 38' però la migliore occasione è nerazzurra: da corner, D'Ambrosio non riesce a punire l'incertezza di De Gea. All'intervallo è zero a zero, ma come gioco meglio gli inglesi. La ripresa si apre con un cambio, Perisic prende il posto di Longo (quindi in posizione di seconda punta) con Conte che col passare dei minuti concede spazio anche al neo acquisto Barella, per lui 20 minuti al posto di Gagliardini. Avvio però di marca United, D'Ambrosio salva subito sulla linea su una conclusione di Lingard, poi al 51' Matic colpisce il palo. L'Inter si fa vedere ancora con D'Ambrosio, ma la difesa salva nei pressi della porta. Il gol dei Red Devils è comunque nell'aria e arriva al 76' con Greenwood, abile a sfruttare una respinta di pugno di Handanovic dopo punizione di Young. Poco dopo lo stesso Greenwood colpisce la traversa su cross di Chong. Nel finale solita girandola di cambi, ma il risultato non cambia. Vince lo United 1-0. Per l'Inter probabilmente l'urgenza di qualche rinforzo dal mercato, soprattutto in attacco. Conte chiederà una accelerazione sul fronte Lukaku?