Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
11 giu 2022

Inter, pressing Psg su Skriniar, Marotta resiste e lavora a Lukaku

Mercato caldo per l'Inter che deve resistere al Psg per Skriniar. Intanto Lukaku continua a lavorare per il ritorno: unica ipotesi prestito oneroso senza contropartite

11 giu 2022
manuel minguzzi
Sport
Milan Skriniar
Milan Skriniar
Milan Skriniar
Milan Skriniar

Milano, 11 giugno 2022 - Due fronti caldi in casa Inter in queste prime fasi della sessione estiva di mercato. Parallelamente alla trattativa per Paulo Dybala, la dirigenza porta avanti sotto traccia quella per Romelu Lukaku, impostando paletti imprescindibili per poter pensare ad un clamoroso ritorno. In uscita, invece, sempre più forte è il pressing del Psg su Milan Skriniar, ma l'Inter resiste.

Inter, Lukaku è sempre più vicino

40 milioni sono pochi

Parigi spinge per Milan Skriniar, Milano resiste. L'Inter non vuole privarsi del suo perno difensivo, il braccetto di destra, e fissa condizioni importanti per sedersi, eventualmente, al tavolo. Il Psg si è spinto fino a 40 milioni di euro, ritenuti troppo pochi da sponda interista, perché l'asticella è fissata in almeno 80. Cioè il doppio. Considerando l'importanza di Skriniar nello scacchiere di Inzaghi è normale sparare cifre alte sul mercato e difficilmente raggiungibili dai parigini, ora fermi a metà quota. In tema di mercato mai dire mai ma le condizioni imposte da Milano possono rappresentare un buon argine agli assalti francesi.

Lukaku in prestito e solo in prestito

 

Resta invece in sospeso la grande suggestione del ritorno di Romelu Lukaku. Big Rom è stato chiaro con tutti - vuole l'Inter - e il Chelsea sembra ben felice di risparmiare un ingaggio monstre, a maggior ragione al lordo, ma da qui a trovare l'incastro giusto con l'amministratore delegato nerazzurro ce ne passa. I rappresentanti interisti non pagheranno in questa sessione il cartellino dell'attaccante belga che potrà muoversi verso Milano solo in prestito, a patto che il Chelsea accetti questa formula. Si parla di un prestito oneroso a cifre contenute, poi tra un anno si valuterà eventualmente il da farsi. Una cosa è chiara però, se i blues hanno provato a inserire Dumfries nella trattativa, l'Inter ha risposto picche, volendo impostare la trattativa per il belga senza contropartite tecniche. Beppe Marotta non può però affondare il colpo in maniera decisa in questa fase, dove le priorità portano a Paulo Dybala e Gleison Bremer e per far spazio ad un investimento per Lukaku occorrerà tarare con il bilancino la situazione economica in questo esercizio. Di sicuro, Lukaku è pronto a dimezzarsi l'ingaggio pur di venire incontro all'Inter.

Leggi anche - Roma, si complica l'affare Solbakken

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?