Romelu Lukaku
Romelu Lukaku

Milano, 24 marzo 2021 – Sembra placarsi l’emergenza Covid ad Appiano Gentile. Se da un lato i giocatori stranieri dell'Inter, a fronte di tamponi negativi, hanno potuto rispondere alle convocazioni delle nazionali, dall’altro la squadra ha ripreso ad allenarsi alla Pinetina dopo il benestare dell’Ats. Sono comunque allenamenti a ranghi ridotti con Conte che avrà poco tempo per preparare la trasferta di Bologna. Anche l’Ad Beppe Marotta è tornato al lavoro. Intanto dal Belgio il commissario tecnico Martinez ha parlato della situazione di Romelu Lukaku.

Big Rom sta bene


Non è una banale tornata per le nazionali quella di marzo, infatti non solo ci saranno le qualificazioni ai Mondiali ma sarà anche l’ultima disponibile prima degli Europei estivi. I commissari tecnici dovranno mettere a punto alcune cose prima del raduno di giugno in vista della rassegna continentale spostata di un anno a causa del Covid. Tra i convocati in casa Inter c’è Romelu Lukaku il quale, nonostante l’isolamento domiciliare, ha potuto rispondere alla chiamata del ct Martinez. Proprio il tecnico ha parlato in conferenza stampa della situazione dell’attaccante nerazzurro: “Siamo contenti sia qui ed è importante sia sano – le parole di Martinez – Da un anno è abituale lavorare con determinate condizioni ed era normale convocarlo. La sicurezza per noi viene prima di tutto e abbiamo seguito i regolamenti dei governi locali. Questa è l’ultima possibilità di incontrarci prima degli Europei e grazie alle misure dell'Inter e ai tamponi negativi abbiamo potuto convocarlo”.

Squadra al lavoro


La cosa importante per chi è rimasto a Milan è essere tornato al lavoro. Al centro sportivo Suning, senza i nazionali, la squadra ha ripreso gli allenamenti in vista della trasferta di Bologna del 3 aprile, giorno prima di Pasqua. Doppia seduta di lavoro con partitella finale a campo ridotto, anche se ovviamente i ritmi non possono essere così intensi dopo il Covid e a quasi 10 giorni dalla partita. Ma il vero problema per Conte è che con i convocati in nazionale probabilmente potrà svolgere solo un paio di allenamenti a ranghi completi prima del match nelle giornate di giovedì e venerdì prossimi. Un problema in più. Buone notizie anche per Beppe Marotta, che dopo il ricovero fino a sabato scorso all’Humanitas a causa del Covid ieri ha potuto partecipare in via telematica all’Assemblea di Lega. Un ritorno alla normalità.

Leggi anche - Milan, Theo Hernandez: "Lo Scudetto è anora possibile"

MANUEL MINGUZZI