Romelu Lukaku
Romelu Lukaku

Milano, 2 ottobre 2020 – Non ha vinto l’Europa League, ma ne è stato il miglior giocatore. Romelu Lukaku ha disputato una stagione 2019/2020 da record e i numeri parlano chiaro: 34 gol segnati in 51 presenze. Ma soprattutto dai sedicesimi di Europa League in avanti è stato devastante con 7 reti in 6 partite, tutte trascinanti per una squadra che ha mancato il bersaglio grosso davvero di pochissimo. E poco importa se quella deviazione nella propria porta in finale ha portato Lukaku a essere anche protagonista negativo, perché il belga è stato eletto oggi miglior giocatore dell’Europa League 2019/2020. Battuti in finale Bruno Fernandes del Manchester United, capocannoniere del torneo, e Ever Banega del Siviglia vinitore: Lukaku è stato il più votato dalla giuria composta dagli allenatori dei 48 club e da 55 giornalisti scelti dal gruppo European Sports Media.

“Prima di tutto ringrazio Dio per avermi permesso di essere arrivato fino a qui, per fare il lavoro che amo, di giocare per la squadra che ho amato fin da bambino. Voglio congratularmi con il Siviglia per il traguardo raggiunto – le parole di ringraziamento di Lukaku - Ringrazio mia mamma, mio fratello, tutte le persone che mi stanno vicino, la mia agenzia, Roc Nation Sports per il supporto”. Poi arrivano le parole al miele verso l’Inter e i suoi collaboratori: “Voglio ringraziare Antonio Conte, tutto il suo staff e tutti coloro che lavorano per il Club, il Presidente Steven Zhang per la fiducia che hanno avuto in me e per avermi aiutato in questa stagione e infine voglio ringraziare tutti i miei compagni, per me sono come fratelli, siamo una vera famiglia – ha chiuso Romelu - Ogni giorno quando vado ad allenarmi lo faccio con il sorriso ed è perché ci sono loro che mi aiutano a lavorare duramente, a dare il massimo, quindi grazie ragazzi per tutto quello che fate per me e mi auguro che quest’anno faremo ancora meglio di quanto fatto nella scorsa stagione e che condivideremo tanti successi insieme. Grazie a tutti!”.