Lautaro Martinez
Lautaro Martinez

Milano, 17 aprile 2020 – Difficile pensare che il Barcellona possa mollare la presa su Lautaro Martinez, soprattutto se, come si continua a ripetere dalla Spagna, ci sarebbe già una sorta di accordo tra il club e il giocatore. D’altronde lo stesso Lautaro lascerebbe l’Inter, dove si trova bene, solo per il Barcellona di Messi. Ma Beppe Marotta non molla l’osso, e oltre a tenere duro sulla clausola da 111 milioni lavora al rinnovo di contratto.

ADEGUAMENTO DELL’INGAGGIO – Attualmente il contratto di Lautaro Martinez prevede una crescita graduale del suo ingaggio, è partito da circa 2 milioni due anni fa e la prossima stagione dovrebbe arrivare attorno ai 4. Ma è chiaro che potrebbe non bastare. In questo campionato l’argentino maturerebbe un emolumento di circa 3 milioni di euro e su questa cifra l’Inter pensa di alzare sensibilmente la propria proposta per convincerlo a rinnovare. Si parla dunque di un adeguamento da 5-6 milioni di euro a stagione, una cifra da assoluto top player in casa Inter. Marotta si sente tutto sommato tranquillo, sa che c’è la clausola dal primo luglio e non si scende da quella, quindi il Barcellona dovrà pagare 111 milioni per prenderlo e la trattativa per Vidal l’Inter vuole staccarla da Lautaro Martinez. Insomma, da un lato si prova a tenere il giocatore, dall’altro si è consapevoli che una cessione farebbe guadagnare una cospicua cifra.

WERNER IL SOSTITUTO – Quella cifra, banalmente, potrebbe essere reinvestita sul mercato. Resta l’opzione Aubameyang, ma l’Inter non perde di vista un attaccante emergente e che medita il salto in una grande realtà. Si tratta di Timo Werner, classe 1996, attaccante del Lipsia dal 2016 e nato nelle giovanili dello Stoccarda. Il Lipsia lo ha prelevato a 10 milioni di euro da neopromosso in Bundesliga, ora potrebbe rivenderlo a sette volte tanto e l’Inter, con i soldi di Lautaro, potrebbe investire. Sulla punta anche il Bayern Monaco, che ovviamente offre un ruolo di predominio in patria.