Lautaro Martinez con la maglia dell'Inter (Ansa)
Lautaro Martinez con la maglia dell'Inter (Ansa)

Milano, 28 maggio 2020 – O 111 milioni di euro o Lautaro Martinez resta all’Inter. L’avviso al Barcellona lo ha recapitato il direttore sportivo del club interista Piero Ausilio ai microfoni di Sky. Non solo, il dirigente ha chiaramente affermato che la dirigenza nerazzurra non ha intenzione di cedere i migliori giocatori: a questo punto per il Barcellona non resterebbe altro da fare che versare la clausola entro i tempi stabiliti.

PAGARE CLAUSOLA – Due i punti a favore dell’Inter in questa trattativa, una clausola alta per i tempi post coronavirus e una scadenza temporale entro il 15 luglio, Ausilio avvisa: “Lautaro non si muove, chi lo vuole deve pagare la clausola – ha affermato a Sky – L’unica strada per portarlo lontano dall’Inter è il pagamento della clausola, che sappiamo essere impegnativa sia a livello economico che temporale. Altre alternative non ce ne sono”. Ma la trattativa con il Barcellona come procede? Ausilio mantiene la calma: “Molte società ci hanno contattato e sicuramente il Barcellona è stata quella più decisa, da parte nostra abbiamo fatto presente la situazione, cioè di non voler cedere il giocatore al di sotto della clausola, e loro conoscono come stanno le cose".

L’INTER NON CEDE – Ma allora di cosa si è parlato in questi giorni? Sconti, 70 milioni più giocatori, il giro incredibile che coinvolgerebbe Semedo e Cancelo, quando alla fine l’Inter non ha intenzione di privarsi del toro argentino. Ausilio è ancora più esplicito: “Non stiamo affrontando il tema Lautaro con nessuno, noi puntiamo su di lui e i giocatori più importanti l’Inter non ha intenzione di cederli”. I tifosi nerazzurri dunque possono cominciare a sperare, anche se il mercato riserva sempre sorprese: “Lautaro è un asset importante per l’Inter – conclude Ausilio – Soprattutto non dobbiamo dimenticare che ha ancora tre anni di contratto. L’Inter non vuole cedere, semmai rinforzarsi”. In Catalogna avranno preso nota?