Lautaro Martinez
Lautaro Martinez

 

Milano, 29 luglio 2020 – Mentre la città è suggestionata dalla proiezione della figura di Leo Messi sul Duomo di Milano da parte della tv di proprietà Suning, dalla Spagna emergono sempre più difficoltà nella trattativa per il possibile passaggio di Lautaro Martinez al Barcellona. Lasciata scadere la finestra per la clausola, il club catalano deve fare i conti con la crisi economica e con investimenti da centellinare sulla campagna acquisti, aspetti che avvicinano la permanenza dell’argentino a Milano.

Perdite a tripla cifra

La crisi attanaglia tutti, anche i top club. Per il Mundo Deportivo le perdite a cui potrebbe andare incontro il Barcellona in questa stagione funestata dal Covid possono arrivare alla tripla cifra, ecco il motivo per cui non è stato affondato il colpo sulla clausola di Lautaro. Troppi 111 milioni di euro per il Barcellona che ha provato una offerta al ribasso da 70 milioni più Junior Firpo, valutato 40, ma non è andata in porto. L’ottimismo di un paio di mesi fa ha lasciato spazio alla realtà: il Barcellona per prendere Lautaro ha bisogno di due cose, uno sconto e cessioni importanti.

Qualche esubero

 Il Mundo Deportivo spiega che la rosa del Barcellona è infarcita di attaccanti, ci sono infatti, oltre ai titolari Messi e Suarez, anche Griezmann, Dembele, Fati, Braithwaite e il nuovo arrivato Trincao. Impensabile acquistare Lautaro, tra l’altro i catalani puntano anche il ritorno di Neymar, e tenere tutti quanti. Quali possono essere gli scenari? Che alla riapertura del mercato il Barcellona possa cedere qualche pedina, occhio anche a Rafinha, Rakitic e Coutinho, e alla fine alzare l’offerta cash per Lautaro, cercando dunque di convincere l’Inter anche dal punto di vista economico dopo la scadenza della clausola. Dall’altro lato, però, l’Inter non può rischiare di cedere Lautaro troppo tardi e senza il tempo sufficiente, la pausa tra una stagione e l’altra sarà brevissima, per trovare un sostituto adeguato e con i migliori attaccanti in circolazione magari già accasati in altri club. Insomma, quella che poteva sembrare come una cessione ineluttabile può diventare una telenovela senza lieto fine per il Barcellona. Per la gioia dell’Inter