Lautaro Martinez
Lautaro Martinez

Milano, 3 aprile 2020 – Non è per nulla fatto e definito l’eventuale passaggio di Lautaro Martinez al Barcellona. In Spagna sono convinti che l’affare si farà, che l’argentino alla fine vestirà il blaugrana e che l’Inter cederà alle offerte dei catalani, ma a Milano le notizie in circolazione sono di tenore opposto: il club nerazzurro non vuole vendere il suo gioiello e non aprirà a sconti. 

CLAUSOLA A PROTEZIONE – A dare una mano all’Inter, se vogliamo metterla in questo modo, è la crisi economica che scaturirà nel calcio post coronavirus. La clausola da 111 milioni di euro per Lautaro poteva essere attaccabile prima dell’emergenza, non dopo, con un calcio alle prese con la ripartenza, con meno soldi a disposizione e meno investimenti all’orizzonte. Tutti risparmieranno, anche i top club. Ecco perché cifre oltre i 100 milioni di euro saranno dure da dover soddisfare. Di fatto, la clausola passa da pericolo a benedizione. In sintesi, l’Inter non vuole cedere il ragazzo e lo farà solo a cifre da clausola o superiori e, soprattutto, attende quelle che saranno le volontà dell’attaccante. Contropartite? Possono andare bene, Vidal e Firpo piacciono, ma non per scontare il prezzo.

COSA FARA’ LAUTARO? – Ovviamente la palla passa ora a Lautaro Martinez. E’ evidente come l’argentino sia attratto dal Barcellona e dall’ipotesi di sostituire Luis Suarez come compagno di reparto del connazionale Leo Messi, motivo per cui il club blaugrana punterà anche sul possibile pressing del ‘toro’ sull’Inter per agevolare una cessione. I nerazzurri dal canto loro sono aperti all’adeguamento di contratto, passando cioè a cifre da top player attorno ai 4.5-5 milioni di euro. La posizione di Beppe Marotta è chiara: Lautaro è incedibile, ma se il ragazzo non è convinto del progetto lo dica in maniera chiara. A quel punto lo scenario di una cessione si aprirebbe, ma sempre senza sconti sul prezzo. Da 110 milioni in su, neanche un centesimo di meno.