Milano, 2 febbraio 2021 – La Juve mette una ipoteca importante sulla semifinale di Coppa Italia. La squadra di Andrea Pirlo ha vinto in trasferta a San Siro per 1-2 sull’Inter grazie a una doppietta di Cristiano Ronaldo, utile a ribaltare l’iniziale vantaggio di Lautaro Martinez. Proteste nerazzurre per il rigore assegnato per fallo di Young su Cuadrado. Martedì il ritorno a Torino.

Apre Lautaro, rimonta Ronaldo

Per Conte nessuna sorpresa, Sanchez al fianco di Lautaro, c’è Darmian in fascia. Nella Juve Bernardeschi, Rabiot e Demiral titolari. La partita sembra mettersi subito in discesa per l’Inter che già al 9’ passa in vantaggio: Sanchez parte in contropiede, appoggia a Barella che pesca la girata di destro di Lautaro in area, Buffon è impreciso, 1-0. La partita non è bella, l’Inter soffre la mancanza di Lukaku e la Juve blocca le uscite difensive nerazzurre, ne esce una partita statica fino a che al 24’ le cose cambiano. Su un cross sbilenco di Bernardeschi c’è la caduta in area di Cuadrado dopo trattenuta di YoungCalvarese non vede e viene richiamato al Var e sanziona la trattenuta del nerazzurro: rigore che Ronaldotrasforma per il pari. Proteste nerazzurre, ma il rigore sembra esserci. La partita prende la strada bianconera, meglio in fase di possesso palla e meglio in fase di pressione avanzata, ma non ci sono grandi occasioni. Il patatrac per i nerazzurri arriva però con una fatale incomprensione tra Handanovic e Bastoni, i due lasciano una palla vagante sul sinistro di Ronaldo che segna col palo il vantaggio. All’intervallo è 1-2.

Buffon salva

Ripresa più vibrante, anche grazie all’Inter apparsa maggiormente viva e vispa. La squadra di Conte è riuscita meglio a gestire il pallone e a trovare via alternative verso la porta in assenza di Lukaku. Prima però un sinistro di Bernardeschideviato su cui Handanovic ha il riflesso giusto. Poi gli assalti dei padroni di casa, la Juve commette un grave errore in disimpegno, recupera Sanchez che a Buffon battuto trova il salvataggio di Demiral. Per Conte dentro Perisic, Eriksen e Pinamonti, il danese ha subito la palla buona ma il destro dal limite è ciccato. Occasionissima, l’ultima per l’Inter, al 69’ con Darmian che salta Sandro ma trova la manona di Buffon a salvare il risultato. Nel finale di gara la Juve riesce ad addormentare la partita anche grazie ai cambi, dentro Chiesa e Morata, e così porta a casa un prezioso successo in ottica ritorno quando l’Inter dovrà vincere con due gol di scarto. La sconfitta in campionato è stata vendicata.

Roma, El Shaarawy: "Ho tanta voglia di ricominciare con questa maglia"

Coppa Italia Inter-Juventus, rivivi la diretta