Cristiano Ronaldo, 600 gol in carriera (Ansa)
Cristiano Ronaldo, 600 gol in carriera (Ansa)

Roma, 27 aprile 2019 - Il derby d’Italia non ha un vincitore. Inter e Juve hanno pareggiato 1-1 l’anticipo del sabato sera, al destro al volo di Nainggolan nel primo tempo ha risposto una stoccata mancina di Ronaldo. Per i nerazzurri qualche chance sprecata per il raddoppio, ma i bianconeri sono andati vicini alla vittoria nella ripresa.

Inter-Juventus 1-1, rivivi la diretta

Serie A, risultati e classifica aggiornata / Serie B, la classifica

Risultati di tutti gli sport

RADJA BOLIDE - Spalletti ripresenta Icardi titolare con Perisic e Politano a supporto, per Allegri Ronaldo-Bernardeschi di punta. I nerazzurri approcciano meglio la gara, pressing alto della squadra di Spalletti che imbriglia la Juve difensivamente e in fase di possesso trova precise geometrie. Gli sforzi infatti vengono subito premiati e al 7’ Radja Nainggolan conclude splendidamente al volo un diagonale che batte Sczcesny e porta in vantaggio l’Inter. Un golazo. Poco dopo chance per il raddoppio con Icardi che viene murato dal portiere juventino e per De Vrij, il cui colpo di testa è salvato sulla linea dall’estremo difensore. E’ ancora Inter al 30’, sugli sviluppi di un corner Icardi ha un’altra chance per raddoppiare, ma stavolta Matuidi si accascia a corpo morto salvando la Juve da un gol certo. La Juve tenta di prendere in mano la partita nella seconda metà del tempo, ma il possesso palla è sterile e si registra solo una conclusione di Ronaldo da lontana che si deposita sul fondo. All’intervallo è 1-0 Inter con merito e qualche recriminazione.

600 DI RONALDO - A inizio ripresa abdica subito per infortunio Alex Sandro, dentro Spinazzola. L’Inter dall’altra parte continua a intraprendere lo spartito del primo tempo e la prima occasione è di Perisic che scocca un sinistro dal limite che dà l’illusione del gol, palla a lato. Per Allegri arriva il turno di Kean al posto di Matuidi e al 60’ Ronaldo sfiora il pari a botta sicura a centroarea, ma davanti si para De Vrij a salvare il risultato. Il gol è comunque nell’aria, infatti proprio il portoghese trova l’1-1 con una stoccata mancina da appena dentro l’area su assist di Pjanic: 600esimo gol nei club per Ronaldo. Reazione nerazzurra, uno-due tra Perisic e Icardi per il sinistro del croato che Sczcesny manda in angolo d’istinto. Nel finale due occasioni Juve, prima Pjanic al volo da fuori – parata di Handanovic – poi destro sibillino di Emre Can che sorvola di pochissimo la traversa. Brividi anche al 90’: Ronaldo mette da destra un pericolosissimo pallone al centro per il neo entrato Pereyra – giovane classe 1998 – ma Skriniar salva tutto sul più bello. Non c’è altro da segnalare, il derby d’Italia finisce 1-1, per la Juve nulla più da chiedere al campionato, l’Inter sale momentaneamente a 62 punti tenendo a distanza la Roma vittoriosa sul Cagliari.

La 34esima giornata di Serie A si è aperta con Bologna-EmpolI 3-1 (con i rossoblù a un passo dalla salvezza), poi Roma-Cagliari 3-0 (con i giallorossi che lanciano un chiaro segnale alle avversarie in chiave Champions League).

Tabellino

Inter: Handanovic; D'Ambrosio, de Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic; Politano (80' Joao Mario), Nainggolan (74' Borja Valero), Perisic; Icardi (82' Lautaro). A disp.: Padelli, Gagliardini, Keita, Ranocchia, Cedric Soares, Miranda, Dalbert, Candreva. All.: Luciano Spalletti.   

Juventus: Szczesny; Emre Can, Bonucci, Chiellini; Cancelo, Cuadrado, Pjanic, Matuidi (60' Kean), Alex Sandro (49' Spinazzola); Bernardeschi (86' Matheus Pereira), Ronaldo. A disp. Pinsoglio, Del Favero, De Sciglio, Barzagli, Rugani; Nicolussi Caviglia. All.: Massimiliano Allegri.   

Arbitro: Luca Banti.   

Reti: 7' Nainggolan (I), 62' Ronaldo (J). Note: ammoniti Cuadrado (J), Perisic (I), Chiellini (J), Kean (J).