Icardi verso la permanenza al Psg
Icardi verso la permanenza al Psg

Milano, 14 aprile 2020 - La prima stagione lontano da Milano di Mauro Icardi è stata senz'altro positiva, quantomeno fino a questo stop che ha interrotto le competizioni. Il Psg per questo si muove verso il riscatto del prestito dell'argentino, di fatto ancora di proprietà dell'Inter: l'accordo preso in estate era per un prestito di 5 milioni con riscatto fissato a quota 65, e questo diritto con ogni probabilità verrà esercitato dal club parigino quando si aprirà nuovamente la sessione di calciomercato.

Una scelta che ormai appare irreversibile, dato che a Parigi sono tutti convinti dell'enorme qualità di Icardi: d'altronde i numeri parlano per lui, con 20 gol in 31 partite tra Ligue 1, Champions League e le due coppe francesi lo rendono uno dei grandi protagonisti della stagione. A fare la differenza è stato il suo impatto, da subito importante con numeri pesantissimi anche nel palcoscenico internazionale, quello dove vantava meno esperienza. E allora la sua permanenza è destinata a prolungarsi: questo potrebbe comportare una partenza di Edinson Cavani, che sembra essere il sacrificato di un attacco in sovrabbondanza di calciatori di grande talento e che può permettersi di lasciare andare uno dei massimi goleador della storia del calcio francese.

L'uruguaiano ha tantissime offerte, su tutte quella dell'Atlético, e probabilmente è stato detronizzato da Icardi per una questione anagrafica. Notizie buone dunque per l'Inter, che non ha mai pensato di riportarlo alla base: la cessione in estate è stata difficile e lenta, ma alla fine la soluzione trovata è stata quella giusta, con l'accordo trovato con una squadra disposta a investire tanto su un calciatore da cui ci si aspettava una cifra importante.

Saranno dunque 70 i milioni complessivi entrati nelle casse dell'Inter per la cessione di Icardi, cifra che rispecchia sicuramente il suo valore, per una partenza che per quanto dolorosa a livello morale dopo i tanti anni in cui ha trascinato la squadra, non si è rivelata altrettanto importante sul campo, vista l'ottima partenza di Lukaku e l'ascesa di Lautaro Martinez.