Mauro Icardi
Mauro Icardi

Milano, 19 agosto 2019 – Mancano meno di due settimane alla chiusura del mercato e la telenovela Mauro Icardi non ha ancora trovato una fine. L’argentino continua a essere un giocatore dell’Inter separato in casa, soprattutto non ha aperto a nessun’altra squadra che non sia la Juventus. Il Napoli resta in attesa nonostante una possibile proposta da 65 milioni per l’Inter.

NAPOLI E JUVE – Se Mauro Icardi aprisse al Napoli, l’affare probabilmente verrebbe chiuso in pochi istanti. Il presidente Aurelio De Laurentiis sarebbe pronto a offrire 65 milioni di euro, cifra che i nerazzurri ritengono congrua per l'ex capitano. Ma Maurito vuole solo la Juventus, la quale però non soddisfa le richieste nerazzurre. Non solo, con il possibile arrivo di Alexis Sanchez dovrebbe tramontare l’ipotesi di uno scambio con Paulo Dybala. In casa Napoli invece Ancelotti ha provato a convincere Icardi con un colloquio telefonico, tuttavia passi avanti non ce ne sono stati. Si è parlato nelle ultime ore di un possibile inserimento di Milik nella trattativa, però segnali concreti in quella direzione non sono stati registrati. Ad oggi la sensazione è che Icardi lascerà Milano solo a fronte di una buona offerta economica, quella che è disposta a presentare il Napoli, non la Juve.

C’E’ ANCHE IL MONACO – Non solo Italia. Anche dalla Francia il Monaco si sarebbe mosso in direzione Mauro Icardi, con la possibilità di effettuare un grande investimento offensivo. Ma se Icardi nicchia su Napoli perché mai dovrebbe prendere in considerazione una pista estera fin dal primo momento esclusa? Ci sono anche implicazioni familiari per Icardi che vuole restare in Italia e il Monaco da qualche anno non è di certo una big europea. Appare una pista nata e morta lì a meno di clamorosi colpi di scena. In sintesi, ogni giorno che passa fa aumentare la possibilità di una permanenza da separato in casa di Icardi. Il Napoli non vuole aspettare oltre il fine settimana, la Juve al momento non ha avanzato proposte economiche all’Inter, che ribatterebbe chiedendo Dybala: ogni pista a oggi appare un vicolo cieco.