Samir Handanovic
Samir Handanovic

Milano, 17 marzo 2021 - Dopo la notizia della positività di Danilo D'Ambrosio, l'Inter deve fare i conti con un nuovo caso di Covid all'interno del proprio gruppo squadra. Antonio Conte perde il proprio capitano, Samir Handanovic, contagiato dal virus e già in quarantena, come il compagno difensore. Lo sloveno salterà certamente l'appuntamento di sabato sera contro il Sassuolo (in porta ci sarà il vice Radu, mai impiegato in questa annata), ma l'augurio dei nerazzurri è quello di riaverlo dopo la sosta per le Nazionali. Il portiere infatti potrebbe tornare ad allenarsi fra 10 giorni, se i controlli a cui si sottoporrà dovessero dare esito negativo. 

Squadra in isolamento

Nel frattempo, l'Inter resterà in isolamento, con giocatori e staff tecnico che potranno effettuare solo il tragitto casa-campo di allenamento e che verranno testati ogni 48 ore. Non è da escludere quindi che da qui al match con il Sassuolo emergano nuove positività. Handanovic è il nono giocatore nerazzurro a risultare positivo dall'inizio della pandemia dopo i casi riguardanti Bastoni, Skriniar, Radu, Young, Brozovic, Padelli, Kolarov e D'Ambrosio Si sono negativizzati invece nei giorni scorsi l’ad finanziario Antonello, l’avvocato Capellini, il ds Ausilio, il suo vice Baccin e il membro dello staff tecnico che avevano contratto il virus dopo il derby. Resta positivo solo l’ad sportivo Marotta.

Leggi anche: Juve, Dybala torna dopo la sosta