Achraf Hakimi
Achraf Hakimi

Milano, 29 maggio 2021 – Primi giorni di passione per i tifosi nerazzurri in ottica mercato. Salutato Antonio Conte, il successore sarà Simone Inzaghi, il club dovrà valutare l’autofinanziamento per il prossimo mercato e il concreto rischio di perdere una o due pedine c’è. In particolare, i nomi che iniziano a circolare con più insistenza sul mercato sono quelli di Achraf Hakimi e Lautaro Martinez. Soprattutto il primo è finito nell’orbita del Psg e alla Pinetina la porta non sarebbe stata chiusa.

65 milioni di euro

Il diktat di Suning, che nel frattempo sta incassando il prestito da Oaktree, è stato chiaro: niente budget per il mercato, si va di autofinanziamento. E’ il motivo, al di là dell’interesse del Real Madrid, per cui Antonio Conte ha deciso di salutare. Il tecnico ha capito che una o due pedine titolari sarebbero state sacrificate. Chi saranno? Oggi il più vicino ad una possibile cessione è Achraf Hakimi, cercato con insistenza dal Paris Saint Germain e forse propenso ad andare vista la partenza di Antonio Conte. I francesi sono pronti a mettere sul piatto circa 65 milioni di euro, una buona base per trattare anche se per l’Inter sarebbero pochi. Ma la porta è socchiusa e l’Inter fiuta la plusvalenza per sistemare i bilanci e poi agire sul mercato in entrata, ma a meno di 80 milioni difficilmente si farà. Sostituti di Hakimi se dovesse partire? Per il momento uno: Alessandro Florenzi.

E Lautaro?

Attenzione anche a Lautaro Martinez. Scemato l’interesse del Barcellona, probabilmente andrà Aguero, potrebbe scatenarsi quello dell’Atletico Madrid, fresco vincitore della Liga. Ma qui come prezzi si sale sui 100 milioni di euro, cifra difficile per tutti in epoca Covid. La dirigenza dovrà in questa fase gestire la transizione, cercando di far capire alla squadra che non c’è la necessità di smantellare l’intera ossatura. Lukaku e gli altri big, molto affezionati a Conte, stanno cercando di capire quale futuro si prospetterà all’Inter con Simone Inzaghi ed è qui che si innescheranno i primi colloqui con il tecnico e il lavoro di congiuntura della dirigenza. Nel caso in cui anche Lautaro partisse si fa il nome di Luis Muriel dell’Atalanta.

 

Leggi anche - Juve, De Ligt: "Felice in bianconero"