Achraf Hakimi
Achraf Hakimi

Milano, 25 marzo 2021 – Ventisei partite, sei reti e cinque assist. E’ questo il bottino fino a qui della freccia destra nerazzurra Achraf Hakimi, neo acquisto interista dal Real Madrid dopo l’esperienza al Borussia Dortmund. La dirigenza interista lo seguiva da tempo, circa tre anni, e l’estate scorsa il matrimonio ha potuto vivere il tanto atteso sì, con reciproca soddisfazione. Ma l’esperienza di Hakimi a Milano appare solo all’inizio, o almeno questo trapela dalle dichiarazioni del suo agente.

Felice all’Inter

A Calciomercato.it Tv è infatti intervenuto il procuratore dell’esterno marocchino Alejando Camano, ripercorrendo le tappe della trattativa e illustrando un futuro ancora a tinte nerazzurre. Hakimi è felice e intende restare: “La decisione di venire a Milano è stata presa direttamente da lui – ha affermato l’agente – Ausilio lo aveva contattato tre anni fa proponendogli in futuro di venire all’Inter, dopo due anni in Germania Achraf ha deciso di scegliere il nerazzurro”. Non solo, Hakimi è ormai interista dentro: “Oggi il nostro impegno è totale con l’Inter e Hakimi è molto felice di essere in questa squadra. Il club è importante, lo conosco bene essendo anche il procuratore di Cuper, e noi siamo molto felici di esserci”.

Futuro

 

Per Hakimi un contratto di cinque anni con l’Inter, un mattone importante su quello che sarà il suo futuro calcistico. L’agente ha parlato chiaro: “Abbiamo un contratto lungo e siamo convinti che l’Inter sarà il nostro futuro – ha proseguito Camano – L’Inter è una tappa importante nella sua carriera e Hakimi è un piacere da vedere, ha una testa incredibile e può essere un grande crack”. Anche la Serie A è tornata ad acquisire importanza a livello internazionale, a maggior ragione dopo l’arrivo di Cristiano Ronaldo nel 2018: “L’Italia ha ritrovato una voce importante con Ronaldo e dopo di lui in tanti hanno deciso di venire in Serie A. Hakimi lo vedo allegro, felice, anche se il club ha vissuto una situazione complicata e noi stiamo lavorando al meglio per aiutare l’Inter a uscirne. Siamo calcisticamente contenti”. Prima del futuro, però, uno Scudetto da provare a vincere: prossima tappa Bologna dopo un lungo stop e anche la sosta delle nazionali. Conte allenerà la squadra al completo solamente il venerdì prima della partita.

Leggi anche - Europei Under 21: Scamacca non basta, Rep-Ceca-Italia 1-1