7 feb 2022

Inter, parla Gosens: "Ho detto no al Newcastle. Inzaghi? Mi ha telefonato e..."

Il laterale tedesco ha parlato in patria a Kicker sulla trattativa che lo ha portato a Milano: no al Newcastle, poi l'affondo Inter e la chiamata di Simone Inzaghi

manuel minguzzi
Sport
Robin Gosens
Robin Gosens

 

Milano, 7 febbraio 2022 - Simone Inzaghi attende che il ritorno di Robin Gosens sia definitivo, una pedina in più in questo determinante finale di stagione. La freccia tedesca deve smaltire un infortunio muscolare ma tra non molto potrà dare una mano all'Inter nella lotta Scudetto e, chissà, senza il rinnovo di Perisic, diventare il titolare del futuro. L'ex Atalanta ha raccontato a Kicker i giorni della trattativa con il club nerazzurro.

Ho detto no al Newcastle

In un primo momento Robin Gosens sembrava ormai promesso sposo al Newcastle, o almeno questo emergeva dai siti specializzati di mercato, ma il diretto interessato ha voluto smentire: "In tanti hanno scritto che ero d'accordo con il Newcastle, ho avuto una offerta ma l'ho rifiutata - le sue parole - Non ho mai detto sì e mi stupisco di come escano alcune notizie, magari conversazioni telefoniche discrete in cui si dice 'ce lo teniamo per noi' e dopo un'ora lo leggi su internet". Archiviata la Premier, è arrivata l'Inter con grande prepotenza e decisione: "E' un trasferimento molto bello per me, lunedì sera ho ricevuto diversi messaggi dal mio agente quando io ero già a letto, mi ha detto che il direttore sportivo dell'Inter mi voleva a gennaio e che questa volta, a differenza del 2020, sarebbe andata in porto. Ero contento".

Inzaghi mi ha telefonato

Il trasloco a gennaio per Gosens non era nei piani, non avrebbe lasciato l'Atalanta dopo tre mesi di infortunio, ma poi è arrivata l'Inter 'Non avevo fatto i conti con l'offerta di un top club, ma è stata una bellissima sorpresa', il commento del tedesco. E quando le cose ormai erano fatte e c'era un accordo nero su bianco, è giunta anche la chiamata di Simone Inzaghi, con una battuta: "Mi ha chiamato e mi ha detto ridendo: 'Da come si stanno mettendo le cose non mi farai più gol contro…' Alla Lazio ho sempre segnato volentieri". Non resta altro che aspettarlo in campo.

Leggi anche - Lega Serie A,fumata nera nella prima assemblea elettiva

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?