Il Getafe sarà il prossimo avversario dell'Inter in Europa League
Il Getafe sarà il prossimo avversario dell'Inter in Europa League

Milano, 28 febbraio 2020 – Dal sorteggio è uscita la pallina contenente il nome del Getafe. Sarà una sfida italo-spagnola agli ottavi di finale di Europa League: Inter contro Getafe e Roma contro Siviglia. Tutte e due le formazioni iberiche viaggiano nelle parti alte della Liga, in particolare il Getafe occupa da un paio di anni posizioni di rilievo avendo sfiorato la Champions l’anno scorso (quinto a due punti dal Valencia) e attaccandola quest’anno (quinto a un punto proprio dal Siviglia). Vediamo le caratteristiche principali della quadra.

ETA’ SOPRA I 28 ANNI – Non è una squadra giovane, i suoi giocatori più rappresentativi, in particolare gli attaccanti Angel Rodriguez (32 anni), Jaime Mata (33) e Jorge Molina (37) viaggiano abbondantemente sopra i trent’anni di età. Infatti, l’età media della rosa è di 28.2 anni. Le punte si spartiscono bene i gol, il miglior marcatore è Rodriguez con 14 gol in stagione e in generale 40 in 107 partite con il Getafe, lo segue Mata con 11 e Molina con 7. Il Getafe è squadra equilibrata, punta su un assetto difensivo importante con 25 reti subite in 25 partite in Liga, media di un gol a gara e quarta miglior difesa del campionato. Bene anche l’attacco con 36 gol fatti, quinto in Spagna. Il modulo base del tecnico José Bordalas è un 4-4-2 classico molto rodato e quadrato, fatto con i mediani Arambarri e Maksimovic in mezzo, Nyom e Cucurella in fascia. In attacco tante coppie possibili. Possono giocare Rodriguez e Mata, i due titolari, oppure l’esperto Molina o il brasiliano Deyverson. Non è una squadra da sottovalutare anche perché ai sedicesimi ha eliminato l’Ajax vincendo 2-0 in casa e perdendo 2-1 in trasferta.

VALORE – Il Getafe in teoria sta rendendo sopra quelli che sarebbero i valori della squadra stimati da Transfermarkt. Il valore complessivo della rosa è di 177 milioni di euro, undicesimo dato in Liga. Il giocatore stimato con un valore di mercato più alto è il difensore Djene con 25 milioni di euro. Si tratta di un giocatore del Togo classe 1991 non con una grande carriera europea (prima del Getafe ha militato nell’Alcorcon e nel Sint Truiden). A quota 20 milioni ci sono invece i due mediani Arambarri e Maksimovic, il primo è un classe 1995 uruguaiano con un passato al Bordeaux, il secondo è un serbo classe 1995 uscito dalle giovanili della Stella Rossa. Merita attenzione anche il classe 1998 Marc Cucurella, uscito dalle giovanili dell’Espanyol e poi passato al Barcellona. E’ ancora di proprietà blaugrana e in questi anni è stato ceduto in prestito prima all’Eibar e ora al Getafe: il suo valore è di 15 milioni di euro. L’andata si giocherà a San Siro il 12 marzo alle ore 21, ritorno in Spagna il 19 marzo alle 18.55. Il Getafe gioca le gare casalinghe all’Alfonso Perez Coliseum, stadio da 17mila posti, situato nella Comunità Autonoma di Madrid ed intitolato all’ex giocatore di Real e Barcellona e campione olimpico alle Olimpiadi 1992 con la Spagna.