Antonio Conte
Antonio Conte

Razgrad, 19 febbraio 2020 – Parte domani l’avventura dell’Inter in Europa League. A Razgrad i nerazzurri affronteranno l’andata dei sedicesimi contro il Ludogorets, prima nel campionato bulgaro. Il tecnico nerazzurro Antonio Conte ha lasciato a casa Marcelo Brozovic e Milan Skriniar, probabile partenza dal primo minuto per Christian Eriksen. Vediamo le parole di Conte in conferenza stampa.

VOGLIAMO FARE BENE – L’Europa League è più una attrazione o un impiccio? Di sicuro è stancante giocarla di giovedì, ma l’Inter vuole provare ad arrivare fino in fondo pur con il turnover che si paleserà domani: “Stiamo bene e affronteremo nella giusta maniera la gara – ha affermato Conte – Ci teniamo a fare bene in questa competizione e la motivazione c’è. Sappiamo che è una coppa stancante ma c’è tutta la voglia di arrivare fino in fondo. Turnover? Inevitabilmente ruoteremo gli uomini, giocando in pochi giorni è giusto fare determinate scelte e dare la possibilità ai calciatori che domenica non hanno giocato”.

FUORI BROZOVIC E SKRINIAR – Prime scelte di Conte, ovvero di lasciare a Milano Marcelo Brozovic e Milan Skriniar. Entrambi riposeranno in vista della sfida di campionato con la Sampdoria: “Marcelo è rimasto a Milano perché ha ancora problemi alla caviglia – ha ammesso il tecnico – Si è allenato a parte e voglio segua un programma personalizzato per recuperare al mglio. Skriniar non avrebbe giocato e ho preferito lasciarlo a Milano. Gli altri saranno tutti presenti”. Tra coloro che dovrebbero partire titolare c’è sicuramente Christian Eriksen, ma Conte predica calma: “Il suo inserimento è positivo ma c’è troppa ansia da parte vostra, noi siamo sereni così come lo è il calciatore”. L’Europa League è comunque una opportunità per riscattare la sconfitta di Roma: “Di quella partita solo il risultato è stato negativo, la prestazione c’è stata contro una delle squadre più forti del campionato. Abbiamo regalato due gol e ora dobbiamo ripartire con voglia e determinazione”.