Edinson Cavani
Edinson Cavani

Milano, 24 maggio 2020 – Si scalda la pista Edinson Cavani per l’Inter. Mentre i nerazzurri trattano la cessione definitiva di Mauro Icardi al Psg, Beppe Marotta punta l’uruguagio che dovrebbe aver terminato la sua avventura a Parigi: pronto sul piatto un triennale a cifre da top player per convincerlo a vestire nerazzurro. Mai come ora l’Inter può fare quello che non è riuscito qualche anno fa.

CAVANI TENTATO – Trapelano le prime mosse nerazzurre per far capitolare Edinson Cavani. Beppe Marotta e Antonio Conte sembrano voler fare sul serio: il prescelto sembra essere il matador, giocatore esperto, che conosce il calcio italiano, ma non ancora usurato per una squadra da Scudetto. Serve però una offerta allettante, perché il progetto convince ma la parte economica non va dimenticata. E l’Inter appare pronta: triennale da 7 milioni di euro all’anno più bonus (personali e di squadra). La proposta è intrigante, anche perché Cavani tornerebbe volentieri in Italia in una squadra chiamata a rilanciarsi definitivamente ad alti livelli e a maggior ragione dopo che il Psg ha deciso di puntare su Mauro Icardi. Siamo dunque alle prime proposte, ai primi abboccamenti che hanno trovato terreno fertile. L’affare è accessibile, soprattutto se l’Inter è decisa ad offrire queste cifre.

ICARDI AL PSG CON LO SCONTO – Per finanziare le operazioni in entrata c’è la probabile cessione definitiva di Mauro Icardi al Psg. Il riscatto, entro maggio, è fissato a 70 milioni di euro, ma in queste fasi Leonardo sta cercando uno sconto sulla cifra totale. L’Inter non si nega alla trattativa, consapevole che venendo incontro ai parigini si potrebbe comunque incassare una bella cifra piuttosto che rischiare di non prenderla affatto. Ecco allora che invece di 70 milioni, Marotta potrebbe accettarne anche 55 o 60, comunque utili da reinvestire su altri affari, Cavani in primis. Poi c’è il fronte Lautaro Martinez, per cui potrebbero arrivare circa altri 80 milioni cash. L’Inter avrebbe poi le risorse per investire su tutti e tre i reparti.