Edin Dzeko
Edin Dzeko

Milano, 14 agosto 2019 - Edin Dzeko e l'Inter, un matrimonio che non s'ha da fare. L'attaccante bosniaco, da tempo promesso sposo all'Inter, potrebbe invece restare alla Roma. I giallorossi non intendono più aspettare una offerta economica convincente dei nerazzurri, anzi lascerebbero partire Dzeko solo a fronte dell'arrivo di Mauro Icardi.

TEMPO SCADUTO - Mancano ancora 20 giorni alla chiusura del mercato, ma la Roma avrebbe chiuso definitivamente le porte all'Inter per Dzeko. Il direttore sportivo Petrachi non ascolterà più proposte economiche da Milano, per i giallorossi non ci sarebbe il tempo materiale per trovare un sostituto del bosniaco, fin qui perno imprescindibile per Fonseca. E allora l'unico modo per l'Inter sarebbe quello di imbastire una trattativa che coinvolga Mauro Icardi. Di fatto, se l'Inter vorrà Dzeko dovrà sperare nell'ex capitano. L'argentino non ha ancora sciolto le riserve sul suo futuro, ma qualora accettasse la corte capitolina Marotta potrebbe poi imbastire un discorso concreto per l'arrivo di Dzeko. In quel caso ai nerazzurri potrebbe andare anche un conguaglio di 25/30 milioni di euro.

PRESSING NAPOLI - Tuttavia la scelta di Mauro Icardi, seppur mai resa pubblica, è nota. L'argentino aspetta la Juventus, la quale però è bloccata da un mercato in uscita non decollato. Non solo, l'Inter non è affatto disposta a fare sconti per il passaggio di Icardi a Torino, anzi probabilmente alzerebbe ancora la cifra oppure richiederebbe uno scambio con Paulo Dybala. Sono due situazioni che inibiscono il passaggio di Icardi in bianconero. Ecco perché oltre alla Roma, su cui Icardi non sarebbe convinto, c'è anche il Napoli. E' proprio di De Laurentiis l'offerta più succosa: 70 milioni di euro per il cartellino, circa 8 di ingaggio al giocatore. Icardi ci pensa, ma aspetta ancora la Juventus: situazione di assoluto stallo. Resta però il fatto che per l'Inter la pista Dzeko si è terribilmente complicata, a meno che nuovi clamorosi scenari di mercato non possano riaprirla.