Edin Dzeko
Edin Dzeko

Milano, 18 giugno 2019 – L’Inter a caccia di una prima punta, forse due, a patto che a breve esca Maurito Icardi. L’argentino non rientra più nei piani e una sua cessione può finanziare il mercato: gli obiettivi del club, come noto, sono Edin Dzeko e Romelu Lukaku, con il primo molto vicino seppur la Roma stia cercando di alzare la posta.

RICHIESTA DI 20 MILIONI – Beppe Marotta e Piero Ausilio sono convinti di poter portare a termine l’operazione, avendo già una bozza di accordo con il giocatore per un triennale da circa 4 milioni di euro a stagione, ma con la Roma i discorsi sono ancora in alto mare. I nerazzurri hanno fissato una possibile offerta, 13 milioni, e non intendono alzarla per nessun motivo, dall’altra parte i giallorossi sono fermi sulla richiesta di 20 milioni, cifra che l’Inter ritiene troppo elevata. Si continuerà a trattare, tuttavia l’Inter ha ormai preso la decisione di non accontentare le richieste economiche giallorosse: l’unica soluzione possibile è l’inserimento di un giovane come contropartita tecnica. Ma dalla sponda nerazzurra si nutre la convinzione che la trattativa andrà a buon fine, puntando sulla volontà del bosniaco di affidarsi a Conte e all’Inter.

LUKAKU LASCIA MANCHESTER, ICARDI-DYBALA... – Poi c’è la questione Romelu Lukaku. L’attaccante belga ha mandato messaggio chiari nelle scorse settimane, prima sul tecnico nerazzurro ‘Antonio Conte è uno dei migliori’, poi comunicando al Manchester United la sua intenzione di andarsene. L’Inter tiene monitorata la situazione, consapevole che per prenderlo servirà una offerta importante e comunque ora le attenzioni sono rivolte alla cessione di Mauro Icardi: ieri ci sarebbe stato un primo incontro tra Marotta e Paratici sull’affare. Icardi non vuole l’estero, o Inter o Juve, Marotta vuole Dybala: di fatto è difficile per i nerazzurri ricavare la cifra sperata, ma quantomeno si può lavorare all’arrivo della ‘joya’ nello scacchiere di Conte. In questo caso molto probabilmente arriverebbe solo uno tra Dzeko e Lukaku, con Lautaro Martinez che rimarrà, mentre Dybala andrebbe ad arricchire la varietà tattica in attacco potendo giocare sia da seconda punta che da trequartista.