Stefan de Vrij
Stefan de Vrij

Milano, 22 luglio 2021 - Archiviata la vittoria dello Scudetto, l'Inter approccia la nuova stagione decidendo di non andare, per ragioni di sicurezza, in America, ma soprattutto con un nuovo allenatore, cioè Simone Inzaghi. L'ex Lazio conosce bene Stefan de Vrij, perno della difesa nerazzurra scudettata. Proprio il difensore ha parlato di questo cambio di guida tecnica ai microfoni di Dazn.

Dispiace per Conte, contento per Inzaghi

L'Inter viene da uno Scudetto, migliorarsi è difficile, confermarsi ancora di più. Sarà una Serie A agguerrita con i ritorni di Spalletti, Sarri, Mourinho e Allegri, ma Simone Inzaghi è convinto di poter tenere i nerazzurri in alto. Anche de Vrij ci crede: "Vogliamo confermarci e continuare a crescere - le parole del difensore - C'è tanto da lavorare per arrivare nel migliore dei modi alla prima partita. Penso ci siano ancora tanti margini di miglioramento. Sono molto fiducioso". Cambio di panchina tra Conte e Inzaghi, il pensiero di de Vrij: "Ovviamente mi è dispiaciuto per Conte, l'ho ringraziato perché mi ha aiutato tanto. Simone Inzaghi? Sono contento del suo arrivo, ho lavorato benissimo alla Lazio. Lui crea un'atmosfera molto bella in gruppo".

Eriksen e Calhanoglu

 

Momenti anche molto difficili per i giocatori dell'Inter con il malore di Christian Eriksen. Tutti scossi, poi sollevati dopo aver visto Eriksen uscire vivo dal campo. Ora lo si attende a Milano: "L'ho sentito all’inizio quando è successo il fatto, ho pensato tanto a lui. Dopo lo abbiamo lasciato tranquillo e ha bisogno di recuperare. Lo aspettiamo". Tra i nuovi arrivi Hakan Calhanoglu: "Per me è un giocatore fortissimo, crea tanto grazie al suo piede e ha anche un bel tiro. Siamo contenti sia arrivato".

Leggi anche - Coppa Italia al via, ecco il programma