Rodrigo De Paul
Rodrigo De Paul

Milano, 24 gennaio 2019 – Il mercato di gennaio come ponte verso quello estivo. L’Inter ha messo a segno il primo tassello per la prossima stagione, bloccando l’argentino dell’Udinese Rodrigo De Paul. Affare definito in queste ore, con il numero dieci che resterà a Udine fino al termine della stagione.

30 MILIONI – Nel tardo pomeriggio di ieri è stata resa nota la notizia di un accordo di massima tra Udinese e Inter per Rodrigo De Paul sulla base di circa 30 milioni di euro. L’affare è praticamente chiuso, ma diventerà effettivo solo a luglio. De Paul nel ritorno dovrà garantire all’Udinese i punti decisivi per la salvezza, mentre l’Inter punta a rinforzarsi pesantemente sul mercato in vista della prossima stagione quando partirà la vera rincorsa alla Juventus. De Paul è dunque il primo colpo di Beppe Marotta salvo clamorosi colpi di scena. Cifre. 30 milioni di euro circa nelle casse dell’Udinese che potrebbero essere scontate tramite qualche contropartita tecnica: nella fattispecie potrebbe trasferirsi in Friuli il giovane Emmers. L’Inter dunque ha beffato la concorrenza del Napoli che nelle ultime ore sembrava essersi inserita fortemente per il giocatore e Spalletti, se resterà sulla panca nerazzurro, avrà il suo trequartista.

PERISIC IN USCITA – Sembra chiaro comunque che in estate l’Inter una cessione dovrà farla. Nonostante non sia più soggetta a settlement agreement, la società nerazzurra non può pensare di spendere solamente senza ricavi da almeno una cessione. L’indiziato numero uno dovrebbe essere Ivan Perisic, che ha mercato in Premier League, e De Paul potrebbe raccoglierne il testimone pur avendo caratteristiche diverse. Il Manchester United lo segue ancora con interesse, ma negli ultimi giorni si è inserito anche l’Atletico Madrid, che in un primo momento sembrava volesse tentare addirittura il colpo a gennaio. No, Perisic rimarrà fino a giugno poi si vedrà. E’ chiaro che la possibile campagna di investimenti sul mercato potrebbe essere influenzata dalla qualificazione in Champions League, entrare nelle prime 4 è un obiettivo assolutamente da non fallire e per questo il croato può dare ancora una grande mano nei prossimi 5 mesi.