Antonio Conte (Ansa)
Antonio Conte (Ansa)

Milano, 3 agosto 2020 – Conte contro tutti. Dopo la sfuriata nei confronti della società è arrivata quella nei confronti di alcuni organi di stampa: il tecnico salentino ha voluto categoricamente smentire quanto affermato stamattina da un quotidiano in relazione a presunti contatti con i dirigenti della Juventus. Conte, di fatto, ha annunciato di voler restare all’Inter e di onorare il contratto triennale che ha firmato la scorsa estate, negando di un interessamento ai colori bianconeri e al futuro di Sarri.

LA VICENDA – Dopo le parole di sabato sera contro la dirigenza sono iniziate a circolari alcune ricostruzioni sul possibile futuro di Conte. Una di queste parlava di contatti dell’allenatore salentino con i dirigenti bianconeri nel caso in cui Maurizio Sarri non fosse stato confermato sulla panca juventina, per una sorta di clamoroso ritorno. Proprio questa ipotesi Conte ha voluto smentire tramite una nota Ansa dicendosi pronto anche ad adire le vie legali: “Smentisco categoricamente di aver sentito dirigenti e giocatori della FCJuventus chiedendo "ma Sarri lo cacciano?" – le parole di Conte che dunque prova a chiudere la telenovela di mercato. Non solo, l’attuale tecnico nerazzurro ha poi affermato di voler proseguire la sua avventura triennale con l’Inter, cercando il massimo sforzo per rendere vincente il progetto iniziato un anno fa: "Ho sposato un progetto triennale con l'Inter e come ho sempre fatto nella mia vita lavorerò duramente e mi batterò con tutte le mie forze e con tutto quello che è nelle mie possibilità affinché sia un progetto vincente", la chiosa di Conte che dunque prova a spegnere tutte le voci nate dopo le sue dure dichiarazioni di sabato. C'è da ricompattarsi in vista dell'Europa League, mercoledì si gioca già col Getafe.