Antonio Conte in tribuna contro il Parma (Ansa)
Antonio Conte in tribuna contro il Parma (Ansa)

Milano, 30 giugno 2020 - Antonio Conte ha parlato alla vigilia di Inter-Brescia ai microfoni di Inter Tv, toccando tutti i temi più caldi del momento in casa nerazzurra. Il tecnico leccese tornerà sulla panchina dei meneghini dopo aver scontato il turno di squalifica contro il Parma.

"C'è poco tempo per preparare le partite" afferma Conte, "non è semplice ma dovremo cercare di ottenere il massimo, ossia i tre punti. Il finale di campionato è diventato un mini torneo in cui non bisogna commettere errori". L'allenatore si concede un salto indietro a quanto accaduto a Parma, dove i suoi giocatori hanno evitato la sconfitta con una rimonta maturata negli ultimi minuti: "Non abbiamo accusato il contraccolpo psicologico del pari subìto all'ultimo minuto contro il Sassuolo. Sono soddisfatto della prestazione contro il Parma, che è una squadra in salute. Il nostro secondo tempo è stato positivo, mi è piaciuta la reazione che hanno avuto i miei calciatori. Il gol subito? Era evitabilissimo, ma siamo stati bravi a rimanere in piedi".

Ora la testa è sulla gara contro il Brescia: "Mi aspetto una squadra che verrà a San Siro per ottenere punti, ne ha bisogno e cercherà di fare risultato su ogni campo". Fondamentale sarà il turnover: "Le partite sono ravvicinate e le temperature alte, le energie è normale che scarseggino. I miei giocatori sanno che ci sono undici giocatori che scendono in campo all'inizio e altri cinque che, a partita in corso, dovranno essere importanti. Abbiamo avuto degli assenti come Skriniar contro il Parma, le rotazioni sono necessarie per non rischiare infortuni".

L'infermeria nerazzurra è quasi pronta a svuotarsi: "Brozovic e Vecino sono vicini ad un recupero quasi immediato, per Sensi ci vorrà maggiore pazienza". Infine Conte ha elogiato Stellini, che lo ha sostituito in panchina nella trasferta del Tardini: "Il suo esordio è stato ottimo, sono contento del lavoro che svolge lo staff. Ero molto tranquillo".