Borja Valero
Borja Valero

Bologna, 13 marzo 2020 – Giorni difficili e complicati anche per le famiglie dei calciatori. Vale per Rocio Rodriguez, moglie di Borja Valero il quale sta seguendo tutte le procedure precauzionali dopo la positività di Daniele Rugani. La moglie del mediano spagnolo ha raccontato la situazione italiana ai microfoni di El Larguero, trasmissione spagnola.

TRISTEZZA – Il clima italiano è da coprifuoco, si può uscire solo per motivi lavorativi, di salute o alimentari. Il racconto della Rodriguez: “Il termine per descrivere questa situazione è tristezza – ha ammesso, come riporta Fcinter1908 – Possiamo uscire solo per lavoro, spesa o motivi medici. Fuori c’è la Polizia e serve una certificazione per uscire, con tutte le informazioni degli spostamenti. Chi non rispetta la quarantena subirà una multa. Gli italiani sono come gli spagnoli, amano il contatto e ora è impossibile”.

BORJA IN QUARANTENA – Il marito della Rodriguez deve rispettare ora una certa procedura dopo la positività di Rugani, che qualche giorno prima ha affrontato proprio l’Inter. Di fatto, Borja Valero è in una specie di quarantena: “Lui sta bene, non ha sintomi, ma in questa fase vive una specie di quarantena. I giocatori non possono uscire e se serve qualcosa tocca a me. Alcuni suoi compagni non hanno mogli o fidanzate e devono ordinare tutto online”. Per spagnoli e italiani chiudersi in casa e lasciare le strade deserte non è facile, ma è necessario farlo: “Il silenzio è assordante – ha chiuso la Rodriguez – Negli ultimi due giorni è entrato in vigore il nuovo decreto che è ancora più restrittivo. La cosa che ci chiediamo è se passerà presto. Ora dobbiamo rimanere a casa, l’unico modo per fermare il virus. All’inizio non ero allarmata ma ora non esco e faccio tutto quello che mi dicono”.