Musa Juwara  a segno contro l'Inter (Ansa)
Musa Juwara a segno contro l'Inter (Ansa)

Milano, 5 luglio 2020 – Colpo esterno del Bologna che sbanca San Siro e batte in rimonta l’Inter 2-1. Dopo un primo tempo dominato dai nerazzurri con il gol di Lukaku, la svolta arriva nella ripresa: prima il rigore sbagliato da Lautaro, poi i gol di Juwara e Barrow che regalano i tre punti alla squadra di Mihajlovic. Vittoria fondamentale per i rossoblù, pesante passo falso dell’Inter che con tutta probabilità dice addio allo scudetto. 

Serie A, risultati e classifiche

Inter-Bologna 1-2, rivivi la diretta

DOMINIO INTER – Conte perde Barella per infortunio ma recupera Brozovic, nel Bologna resta fuori Palacio per far spazio a Sansone. Parte molto forte l’Inter, che dopo poco più di dieci minuti si vede annullare un gol: Young imbuca per Lukaku che si gira e batte Skorupski, non dopo però essersi aggiustato il pallone con un braccio. Continuano a premere i nerazzurri: Candreva sfonda sulla destra e crossa per Lukaku, decisivo l’intervento di Danilo che mette in calcio d’angolo. Gli sforzi degli uomini di Conte vengono ripagati al 22’: Lautaro impatta di testa su crosso di Young ma colpisce il palo, per Lukaku è un gioco da ragazzi appoggiare in rete a porta vuota. Al 28’ azione spettacolare di Young, che entra in area dopo un tunnel a Tomiyasu e calcia in porta: salva Skorupski in corner. L’Inter continua a dominare, Lukaku verticalizza per Lautaro che entra in area e calcia con il destro, ancora decisivo Danilo a immolarsi e deviare in calcio d’angolo. Al 34’ clamorosa occasione per il Bologna: Soriano inventa per Orsolini che tutto solo davanti ad Handanovic si fa ipnotizzare dal portiere sloveno. È l’ultima emozione di un primo tempo divertente: all’intervallo è 1-0 Inter. 

RIMONTA BOLOGNA – Al 53’ spettacolare destro dalla distanza di Barrow dopo un tunnel a Brozovic: il palo salva Handanovic. Passano cinque minuti e il Bologna rimane in inferiorità numerica: Soriano commette fallo su Gagliardini e si lascia scappare qualche parola di troppo nei confronti dell’arbitro Pairetto, che estrae il rosso diretto. Oltre al danno la beffa per il Bologna, visto che Dijks dopo pochi minuti stende Candreva in area di rigore: dal dischetto si presenta Lautaro che si fa però parare il penalty da Skorupski, bravo anche a respingere la ribattuta di Gagliardini. Al 74’ è classe 2001 Juwara a trovare il pareggio: sinistro potente che piega le mani ad Handanovic, è 1-1 a San Siro. L’Inter è in difficoltà, tanto che dopo pochi minuti viene ristabilita la parità numerica: Bastoni stende uno scatenato Juwara, secondo giallo ed espulsione per il difensore nerazzurro. E all’80’ il Bologna trova anche il gol del vantaggio: Dominguez inventa per Barrow che calcia con il sinistro sotto le gambe di Handanovic. All’89’ Svanberg fallisce il match point, calciando addosso ad Handanovic dopo una bella azione personale. In pieno recupero ancora decisivo Skorupski, che compie un miracolo su Sanchez. Il Bologna espugna così San Siro in rimonta 2-1.

Tabellino

INTER (3-4-1-2): Handanovic, D'Ambrosio, De Vrij, Bastoni, Candreva, Brozovic (43' st Borja Valero), Gagliardini (43' st Vecino) Young (40' Biraghi), Eriksen (30' st Sanchez), Lukaku, Lautaro (40' st Esposito) (27 Padelli, 46 Berni, 2 Godin, 13 Ranocchia, 18 Asamoah, 31 Pirola, 32 Agoumé). All. Conte. 

BOLOGNA (4-3-3): Skorupski, Tomiyasu (20' st Bani), Danilo, Denswil,Dijks, Soriano, Schouten, Dominguez (43' st Baldursson), Orsolini (20' st Palacio), Barrow (40' st Svanberg), Sansone (20' st Juwara) (1 Da Costa, 97 Sarr, 6 Bonini, 11 Krejci, 25 Corbo, 29 Cangiano). All. Mihajlovic. 

Arbitro: Pairetto di Torino. 

Reti: nel pt al 22' Lukaku; nel st 29' Juwara, 35' Barrow. Angoli: 12-9 per l'Inter Recupero: 2' e 6'. Ammoniti: Danilo, Palacio, Juwara, D'Ambrosio per gioco falloso. Espulsi: 12' st Soriano per proteste, 32' st Bastoni per doppia ammonizione. Note: al 17' st Skorupski ha parato un rigore a Lautaro.