Inter-Benevento, l'esultanza di Candreva
Inter-Benevento, l'esultanza di Candreva

Milano, 13 gennaio 2019 - Nel deserto del Meazza, chiuso dopo i fatti di Santo Stefano, va in scena un autentico festival del gol: Inter-Benevento termina 6-2, risultato che consente ai padroni di casa di staccare il pass per i quarti di Coppa Italia, dove incontreranno la Lazio. Tra i nerazzurri sugli scudi Lautaro Martinez e Candreva, autori di una doppietta, mentre tra i sanniti spicca la prova frizzante di Insigne junior.

FATTORE CANDREVA - Turnover ridotto per Spalletti, che in attacco si affida a Icardi e Lautaro Martinez: in difesa chance per Ranocchia, mentre tra i pali c'è Padelli. 4-4-2 pure per il Benevento, che col tandem offensivo Insigne-Coda cerca di bissare l'impresa riuscita l'anno scorso a San Siro, sponda milanista. Pronti, via e l'arbitro Giua indica subito il dischetto quando in area Antei atterra Candreva: dagli 11 metri si presenta Icardi, che batte Montipò con una conclusione a mezza altezza. La risposta degli ospiti arriva al 6', quando Buonaiuto crossa per Tello, la cui botta è respinta da Padelli. Passato lo spavento, l'Inter raddoppia dagli sviluppi di un corner: prima Icardi colpisce la traversa, poi Candreva punisce Montipò con una rasoiata sul secondo palo. Il Benevento torna a riaffacciarsi in avanti al 22', col tiro a giro di Improta; sul ribaltamento ci prova Perisic, la cui conclusione ravvicinata è respinta da Antei. Il tris dell'Inter non arriva e così i campani si fanno pericolosi con Insigne, che prima vede il suo tentativo da due passi salvato in extremis da Dalbert e poi il mancino respinto da Padelli in allungo. Sull'altro fronte Montipò è bravo a neutralizzare la botta di Candreva ma non può nulla sulla bomba all'angolino di Dalbert proprio in pieno recupero.

DOPPI MARTINEZ E CANDREVA - Così come il primo tempo, anche la ripresa comincia con un gol: l'autore è Lautaro (rimasto l'unica punta dopo la sostituzione di Icardi), che incorna in rete il bel cross di Perisic. Sul tabellino dei marcatori al 59' si aggiunge Insigne, che con un preciso mancino basso trasforma una punizione dal limite. La risposta dell'Inter è affidata al destro di Politano, ma è ancora Lautaro a segnare e lo fa al 67' con una volée di destro su appoggio di Perisic. Finita qui? Macché: al 73' il colpo di testa di Bandinelli su cross di Improta alleggerisce ulteriormente il passivo dei campani, che però salutano la Coppa Italia e lo fanno con 6 reti sul gruppone, dato che in pieno recupero Candreva sigla la doppietta con un'azione personale.