Barcellona, il presidente Josep Maria Bartomeu
Barcellona, il presidente Josep Maria Bartomeu

Milano, 2 agosto 2020 - "Non ho alcun dubbio che Lionel manterrà la parola, concludendo la carriera nel Barcellona. Messi ha sempre detto di voler finire qui: nel Barca potrà giocare per altri tre o quattro anni ad altissimo livello". Josep Maria Bartomeu prova a spengere i sogni di gloria dell'Inter di strappare l'argentino al club catalano. Il presidente, nonostante più di una frizione con la propria stella, continua a mandare messaggi di fiducia sulla permanenza "a vita" del sei volte Pallone d'Oro, il cui contratto tuttavia scade nel prossimo giugno. E secondo i media spagnoli, le trattative per un rinnovo della Pulce sarebbero bloccate. 

Da qui il tentativo di inserirsi dei nerazzurri e di tentare la mission impossible. Decisamente più fattibile invece l'operazione Lautaro Martinez-Barcellona, nonostante lo stesso Bartomeu, ai microfoni di Sport, ha fatto da pompiere, gettando acqua sul fuoco. "Attualmente abbiamo interrotto i contatti con l'Inter: è una scelta in comune fra noi e il club di Milano. La situazione del calcio non permette grandi investimenti". Un messaggio chiaro nei confronti della Beneamata: il Barcellona vuole il Toro, ma non è disposto a mettere sul piatto tutti i soldi chiesi dai nerazzurri. Quindi, o la trattativa sarà impostata su delle contropartite tecniche provenienti dalla Catalogna (uno su tutti, Arturo Vidal), oppure la trattativa rischia seriamente di arenarsi.