Nicolò Zaniolo esce in barella (Ansa)
Nicolò Zaniolo esce in barella (Ansa)

Roma, 12 gennaio 2020 - L'uscita anticipata dal campo tra dolore e lacrime accompagnata dalla carezza di incoraggiamento di Ronaldo era stata una previsione del tutto: per Nicolò Zaniolo l'infortunio è serissimo, una rottura del crociato anteriore destro con interessamento del menisco.

A confermare l'entità dell'infortunio è la Roma stessa attraverso un comunicato ufficiale. "In seguito al trauma distorsivo subito durante la partita, Nicolò Zaniolo ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro con associata lesione meniscale. Domani sarà sottoposto a intervento chirurgico. Forza Nicolò!".

Davvero sfortunato il giocatore della Roma, che dopo una bella azione personale si è ritrovato in terra a fare i conti con il primo grave infortunio della sua carriera. Dopo l'operazione comincerà il percorso di recupero che dovrebbe tenerlo fuori dai campi di gioco all'incirca cinque mesi, di fatto facendogli finire in anticipo la stagione. Sembra quasi impossibile infatti che Zaniolo possa recuperare in tempo per gli Europei del 2020, in cui avrebbe giocato le gare del girone davanti al suo pubblico di Roma, ma anche nel caso terminasse i lavori di fisioterapia in tempo è impensabile immaginarlo in forma per un torneo che partirà il prossimo giugno.

Seguendo una via più cautelare la Roma potrebbe pensare di prendersi tempo cercando di recuperarlo per la prossima stagione, senza compromettere nulla alla ricerca di recuperi lampo che negli ultimi anni hanno portato a conseguenze più gravi, cosa successa anche a Roma con Kevin Strootman. "Vi giuro che tornerò più forte di prima"m ha rassicurato Zaniolo sul suo profilo Instagram, il primo passo di quello che sarà un lungo recupero.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Vi giuro...tornerò più forte di prima.

Un post condiviso da Nicoló Zaniolo (@nicolozaniolo) in data: