Ciro Immobile
Ciro Immobile

Roma, 25 novembre 2020 - Un gol che apre le danze contro il Crotone, la doppietta in Champions e tanta fame ancora di segnare e rendersi ancora protagonista. Ciro Immobile, dopo i giorni passati in isolamento per la positività al tampone da Covid-19, è tornato in campo con tanta voglia di stupire ancora. Il primo gol segnato allo Zenit San Pietroburgo è un capolavoro da vedere e rivedere. Nel post-partita l’attaccante ha commentato con entusiasmo la vittoria, che ha permesso alla Lazio di eliminare i russi dal discorso qualificazione e di allungare a quattro lunghezze sul Bruges. La Lazio è con un piede negli ottavi di Champions, sarebbe un risultato storico raggiunto soltanto due volte in passato: "Sono molto soddisfatto. Abbiamo fatto una partita eccezionale. Non era facile recuperare energie dopo la partita di Crotone su un campo del genere. Ero super motivato, tutti i miei compagni erano sul pezzo. Quando stiamo così è difficile batterci”. Poi sul primo gol: “Avevo tanto entusiasmo per questa competizione. Saltare due partite mi è dispiaciuto molto soprattutto perché stavo bene. Avevo tanta rabbia e voglia di fare bene e l’ho dimostrato. Siamo in una condizione fisica e mentale grandiosa”. Chiosa finale sulla qualificazione: “Abbiamo l’opportunità di chiudere il girone da primi facendo un partitone a Dortmund. Tra una settimana abbiamo lo spareggio, sappiamo che non basterà quanto fatto all’andata. Se andrà male con il Dortmund ci giocheremo tutto con il Bruges in casa”.

Scarico a Formello, domenica l’Udinese

Non c’è tempo comunque per riposare visti i ritmi serrati. La squadra domenica scenderà in campo nel lunch match delle 12.30 per affrontare l’Udinese all’Olimpico. Gruppo ristretto sul terreno di gioco formato da Strakosha, Armini, Luiz Felipe, Radu, Djavan Anderson, Cataldi, Pereira, Fares e Caicedo. Aggregati i Primavera Furlanetto, Adeagbo, G. Pereira e Czyz, che hanno sopperito al lavoro di scarico in palestra svolto dai titolari di ieri sera. Da valutare le condizioni di Muriqi, entrato negli ultimi dieci minuti di ieri e oggi assente per un possibile stiramento muscolare. Domani Inzaghi ritroverà Milinkovic, risultato negativo all’ultimo tampone effettuato e oggi a Roma per le visite mediche di rito. Domani sarà nuovamente in gruppo.

Leggi anche - Europa League, 4a giornata: probabili formazioni e orari tv