Ciro Immobile
Ciro Immobile

Roma, 13 giugno 2020 – Ciro Immobile e la Lazio, matrimonio a vita. Dopo le diverse indiscrezioni di mercato circolate, che vorrebbero l’attaccante partenopeo in partenza, arriva la controffensiva della società capitolina. Immobile sposerà ancora una volta la causa della Lazio, rinnovando il suo contratto fino al 2025. L’accordo è stato raggiunto sulla base di un ingaggio di 4 milioni a stagione, bonus compresi. Un riconoscimento importante per lui, che al termine dell’accordo avrà 35 anni. Da quando è in biancoceleste, ha battuto prepotentemente ogni record, ed è ancora in corsa per diventare il miglior marcatore di sempre della storia del club. Segna a valanga, travolge gli avversari, la Lazio si è costruita negli anni intorno a lui, figura sempre centrale nello scacchiere di Simone Inzaghi. Una storia destinata a finire col lieto fine.

Sfida in famiglia, la prima vera a tutto campo. Inzaghi allunga gli spazi a disposizione, dieci contro dieci, è tempo di ricominciare a correre. La partita con l’Atalanta si avvicina sempre di più, c’è bisogno di riassaporare il ritmo partita e i movimenti, i cambi di direzione, di riprendere confidenza con il pallone. Il giovane Falbo apre le danze, Bastos raddoppia con un eurogol in slalom. Luis Alberto accordia le distanze su rigore ma non basta.

Prime prove tattiche anche in difesa, dove agiscono Luiz Felipe, Acerbi e Radu, il terzetto titolare più utilizzato da Inzaghi. Leiva si allena a parte, alcuni come Immobile e Marusic vengono risparmiati nel secondo tempo (due da 25 minuti). Si procederà gradualmente aumentando sempre di più intensità e durata. A bordo campo da spettatore Lulic, che sta ancora recuperando dopo la doppia operazione alla caviglia. Avrà ancora bisogno di tempo, il calvario sembra essere ancora lungo per il capitano biancoceleste.