Icardi con la moglie Wanda Nara (Ansa)
Icardi con la moglie Wanda Nara (Ansa)

Milano, 17 febbraio 2019 - Poco prima del fischio di inizio di Inter-Sampdoria, l'ad del club nerazzurro Giuseppe Marotta ha rilasciato delle importanti dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport. Il fulcro della chiacchierata è stato come da previsioni il caso Icardi.

DISGELO - Nel primo pomeriggio la moglie nonché agente dell'argentino, Wanda Nara, aveva pubblicato un tweet dal sapore distensivo dopo le polemiche dei giorni scorsi: un "Forza Inter" che potrebbe rappresentare il primo passo per chiudere una querelle scottante sulla quale anche Marotta smorza i toni. "Non parlerei di tensione tra le parti né di una nostra punizione verso il ragazzo nel togliergli la fascia. L'elezione di Handanovic come nuovo capitano rappresenta un passaggio di normale avvicendamento in uno spogliatoio: vogliamo rafforzare un senso di appartenenza che mi pare sia presente anche nella stessa Wanda Nara". Il riferimento di Marotta è a uno scambio di messaggi avvenuto ieri, dopo che l'auto della moglie di Icardi era stata colpita da un sasso. "L'ho sentita per esprimerle la massima solidarietà verso un fatto totalmente deplorevole: il tono della nostra chiacchierata è stato sereno e lei mi è apparsa molto educata e riconoscente - continua Marotta - ma comunque in un club importante ci sono delle regole che vanno rispettate".

PROPOSTA DI RINNOVO - Regole che, a detta dell'ad nerazzurro, sembrano essere state stilate anche dallo stesso Luciano Spalletti. "Il mister non è solo bravo ad allenare ma anche a gestire lo spogliatoio. Detto questo, Icardi non è mai stato escluso dal gruppo ma, anzi, continua a essere un giocatore importantissimo per noi. Anche per questo motivo vogliamo credere alla veridicità dei suoi fastidi al ginocchio - continua Marotta - soprattutto alla luce di uno stato emozionale che spesso va di pari passo con quello fisico. Poi, con l'Europa League ancora in ballo, è ovvio che da parte nostra c'è voglia di chiudere presto questa querelle per il bene di tutti".

Un bene che sia l'Inter che lo stesso Icardi sperano possa remare verso la stessa direzione. "Nell'era dei social non abbiamo potuto nascondere un caso del genere legato a una fascia che per noi ha un grande valore simbolico, così come lo ha Maurito, per il cui rinnovo i discorsi sono lontani: il suo contratto scadrà tra due anni e mezzo e per ora non abbiamo presentato alcuna offerta a Wanda Nara, alla quale ho comunque detto che nel giro di qualche settimana arriverà la nostra proposta".