Mauro Icardi
Mauro Icardi

Milano, 20 febbraio 2019 – Non si chiude il caso Mauro Icardi. Ieri vi avevamo anticipato di come l’Inter avesse intenzione di valutare attentamente le condizioni della punta, che lamentava un problema al ginocchio destro, in coincidenza con il passaggio della fascia di capitano ad Handanovic e il rifiuto verso la trasferta di Vienna: gli esami hanno escluso problemi fisici. Ora che succederà?

NESSUNA VARIAZIONE – Stringato il comunicato dell’Inter dopo l’esito degli esami: “Mauro Icardi si è sottoposto questa mattina a risonanza magnetica presso l'Istituto Clinico Humanitas di Rozzano a causa di sintomatologia dolorosa anteriore al ginocchio destro – si legge nella nota - Gli accertamenti non hanno evidenziato variazioni significative rispetto agli esami eseguiti prima dell'inizio della stagione sportiva in corso”. In sostanza, per l’Inter le condizioni dell’articolazione di Icardi non sono variate da inizio stagione a oggi, con tutte le conclusioni che il mondo nerazzurro ora starà facendo. Ha inventato l’infortunio? Si è autoescluso volontariamente dopo la sanzione di avergli tolto la fascia dicendo di avere un problema che in realtà non ha mai avuto? Dubbi che albergheranno nella mente dei tifosi nerazzurri e probabilmente anche nella dirigenza.

SPALLETTI: PUO’ ESSERE REINSERITO – Praticamente in contemporanea ha invece parlato in conferenza stampa Luciano Spalletti alla vigilia del match di ritorno contro il Rapid Vienna. Inevitabile affrontare proprio il discorso relativo a Maurito che per il tecnico può ancora essere reintegrato a patto che compia decisi passi verso il club e la squadra. L’attaccante e ex capitano non è escluso, ma toccherà anche a lui capire che non potrà rimanere fermo sulla propria posizione e accettare il fatto che la fascia è finita al braccio di Handanovic. Le parole di Spalletti: “Se Icardi fa i passaggi corretti penso che da parte mia e della squadra non ci sarà nessuna chiusura verso il suo reinserimento. Potrà ritornare a fornire un contributo importante per noi, qualcosa che in queste ultimi giorni è mancato. E’ un giocatore forte ed è una perdita importante non averlo”. Insomma, per il dottor Volpi Icardi non ha nessun problema e ora l’Inter dovrà capire se ci sono margini per il reintegro e se l’argentino stesso vorrà rientrare. La telenovela non è finita.